Papa Francesco nella terra dei suoi antenati italiani in Piemonte

Papa Francesco si è recato questo fine settimana in Piemonte, la regione dell’Italia nord-occidentale da cui provenivano i suoi antenati, per “riscoprire il gusto delle (sue) radici”.

“Fu da queste terre che mio padre partì per emigrare in Argentina, e fu in queste terre, impreziosite dai buoni prodotti della terra e soprattutto dall’autentica operosità della gente, che venni a trovare il gusto delle mie radici”, ha detto domenica mattina durante una messa celebrata nel duomo di Asti.

Arrivato in cattedrale su una sedia a rotelle, il papa, tutto sorridente e visibilmente commosso, ha stretto la mano a diversi fedeli disabili. In occasione di questa visita in Piemonte, ha anche festeggiato sabato in privato i 90 anni di un suo cugino, discendente di un fratello del nonno, Carlo Bergoglio, l’unico dei fratelli a non essere immigrato in Argentina . Il nonno del papa, invece, era emigrato con tutta la sua famiglia, compreso il padre di Jorge Bergoglio.

“Grazie per la calorosa accoglienza che mi avete riservato! Sono molto grato alle autorità civili e religiose per i preparativi che hanno reso possibile questa visita tanto desiderata”, ha affermato il papa durante la tradizionale preghiera domenicale dell’Angelus. , pronunciato alla fine della messa.

“È stato un piacere conoscerti (…) stai bene!” ha lanciato il papa in piemontese, un dialetto che sua nonna Rosa gli ha insegnato in Argentina.

Il sovrano pontefice ha anche fatto nuovamente riferimento alla guerra in Ucraina: “Pensiamo a tutti i luoghi del mondo colpiti dalla guerra, in particolare alla martoriata Ucraina (…) Continuiamo a pregare per la pace!”

Papa Francesco, che il sindaco di Asti ha conferito la cittadinanza onoraria, rientrerà nel pomeriggio in Vaticano. Asti, città di 76.000 abitanti, si trova in una zona collinare tra le Langhe e il Monferrato rinomata per i suoi vini e tartufi.

READ  Italie : le retour en grâce de la cafetière Moka

Papa Francesco si è recato questo fine settimana in Piemonte, la regione dell’Italia nord-occidentale da cui provenivano i suoi antenati, per “riscoprire il gusto delle (sue) radici”.
“Fu da queste terre che mio padre partì per emigrare in Argentina, e fu in queste terre, rese preziose dai buoni prodotti della terra e soprattutto dalla genuina operosità della gente, che io giunsi. .

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.