Pacchetto Danilo Gallinari per EuroBasket, big big per l’Italia

Ad inizio pomeriggio è caduta la notizia dell’ultima ora che tutti temevamo: Danilo Gallinari salterà EuroBasket 2022 a causa di un infortunio occorso ieri contro la Georgia. La prima notizia è rassicurante, ma non sufficiente per permettere al giocatore dei Celtics di aiutare l’Italia da venerdì.

Le prime immagini erano piuttosto agghiaccianti, Danilo Gallinari si era infortunato in un tentativo di eurostep, del tipo che richiede un supporto molto pesante, soprattutto dopo uno sprint a cui Dani non è proprio abituato. Subito Danilo zoppicava molto in basso, e subito mi è venuta in mente la parola legamento, perché ci stiamo abituando…

L’attesa era pesante dal lato dello stivale, la sua potenziale assenza dall’Euro già non era più davvero in dubbio e ci aspettavamo soprattutto notizie rassicuranti riguardanti il ​​34enne interno, appena firmato dai Celtics per aggiungere qualcosa parmigiano e distanziamento nell’attacco degli ultimi finalisti NBA. Alla fine è quindi un male minore visto che abbiamo appreso qualche minuto fa che il menisco era ben colpito ma che il tendine non aveva ricevutoforse la migliore notizia possibile viste le immagini del giorno prima.

Con questo pacchetto last minute, quindi, il roster di Meo Sacchetti dovrebbe essere composto Tommaso Baldasso, Paul Biligha, Luigi Datome, Simone Fontecchio, Nico Mannion, Nicolò Melli, Alessandro Pajola, Achille Polonara, Giampaolo Ricci, Marco Spissu, Amedeo Tessitori e Stefano Tonutalzi la mano chi ne conosce più di otto, abbastanza per giocare il dolore in un girone C che li vedrà affrontare Grecia, Croazia, Ucraina, Estonia e Gran Bretagna, sì ci siamo classificati dal migliore al peggiore.

READ  Chiariello risponde a Gattuso: "Le cazzate ** e lui le fa in campo!"

Colpo grosso in ogni caso per un giocatore che ha avuto modo di disputare una delle sue ultime grandi gare internazionali, in casa peraltro per quanto riguarda la fase a gironi, e colpo grosso ovviamente per la Squadra, che avrebbe avuto bisogno delle papatte del suo capo offensivo. Ruolo che dovrebbe subentrare senza troppi problemi al neo-Jazz Simone Fontecchio, che già a Tokyo aveva dimostrato di poter essere anche il miglior marcatore italiano… senza dover strizzare gli occhi.

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.