Otto città ospitanti si sono impegnate ad accogliere la folla

Otto stadi sono impegnati ad accogliere i tifosi al Campionato europeo di calcio, che si terrà dall’11 giugno all’11 luglio in 12 città europee. La UEFA, l’organizzatore dell’evento, ha annunciato venerdì 9 aprile In un comunicato stampa.

“Attualmente, otto paesi organizzati hanno confermato la loro capacità di stadio in base alle loro aspettative di migliorare la situazione sanitaria nei loro territori a giugno e luglio”.L’esempio ha detto. “Ci sono diversi fattori che vengono presi in considerazione, tra cui il piano nazionale di vaccinazione, le misure previste per riaprire l’economia e il previsto rallentamento della diffusione del virus dovuto all’inizio della stagione calda”, ha aggiunto.

Gli stadi sono pieni dal 25 al 100%

Budapest, molto avanzata nella sua campagna di vaccinazioni, punta ad allestire stand affollati, a condizione che gli spettatori li incontrino ‘Condizioni rigorose per entrare nello stadio’Ha detto la UEFA.

San Pietroburgo e Baku, dal canto loro, hanno promesso il 50%, mentre Amsterdam, Bucarest, Copenaghen e Glasgow hanno impegnato il 25-33% degli spettatori. Londra conta Almeno il 25% Il pubblico delle tre partite del girone, spera di esserci Maggiore capacità per semifinali e finalisti. I Paesi Bassi, la Romania e la Danimarca hanno l’opportunità di aumentare le proprie capacità entro la fine del mese, a seconda dei progressi compiuti nei programmi di test di gruppo e dello sviluppo delle condizioni generali di salute.


Anche da vedere




Euro 2021 in 12 paesi, il progetto è ancora fattibile?



Germania, Italia, Spagna e Irlanda al caldo?

Le restanti quattro città (Monaco, Roma, Bilbao e Dublino) “Hanno tempo fino al 19 aprile per fornire ulteriori informazioni sui loro piani e una decisione finale verrà presa in quella data”. Per quanto riguarda la portabilità degli incontri in programma lì, ha spiegato l’ente calcistico europeo. Germania, Italia, Spagna e Irlanda stanno chiaramente rischiando di perdere il loro status di ospitanti, poiché la UEFA ha chiesto da metà marzo che ogni incontro del suo Campionato Europeo sia aperto al pubblico.

La Federcalcio europea (UEFA) ha concesso ai fan fino al 22 aprile per sostituire i loro biglietti e ha promesso di farlo Disposizioni speciali In caso di trasferimento o riunione finalmente programmata a porte chiuse.

Con Agence France-Presse

Anche da vedere



UEFA: Cinque cambi sono consentiti per l'euro e non ci sarà pubblico ospite fino a maggio nelle sue competizioni


UEFA: Cinque cambi sono consentiti per l’euro e non ci sarà pubblico ospite fino a maggio nelle sue competizioni


READ  A worrying number of Americans ignore health officials and travel on vacation

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *