Occhiali da lettura connessi

Di base

  • Gli occhiali Lexilens sono stati sviluppati dalla startup Abeye e si basano sul lavoro di ricercatori di Rennes, che hanno scoperto l’origine della dislessia in un’area della retina.
  • Utilizzando filtri elettronici, gli occhiali bloccano l’immagine speculare che si forma nel cervello delle persone con dislessia.
  • L’efficacia degli occhiali è stimata tra il 75 e il 90%.

Occhiali collegati per aiutare i bambini con dislessia. È una promessa della startup borgognona Abeye, che ha appena sviluppato occhiali da vista di un certo tipo in collaborazione con l’optometrista Atol.

chiamata LexilinsSi basa sul lavoro di ricercatori in fisica del laser dell’Università di Rennes, Albert Le Flush e J. Robars. Vincitori lo scorso dicembre I prezzi della National Academy of Medicine sul loro lavoro sono stati pubblicati nell’ottobre 2017 sulla rivista Società Reale, Hanno scoperto che in un’area della retina chiamata fovea si trova l’origine della dislessia visiva.

Rimuovi l’immagine invertita

La dislessia, che colpisce dal 4 al 5% dei bambini a seconda della fascia di età, è un disturbo dell’apprendimento specifico e persistente. Ciò si manifesta nella grande difficoltà di lettura, scrittura e comprensione dell’ortografia, che ostacola l’apprendimento e il successo accademico di molti bambini e adolescenti.

Esaminando i minuscoli recettori della luce negli occhi, i punti medi del compito di Maxwell, i ricercatori hanno scoperto che questi, che di solito sono asimmetrici da occhio a occhio, erano identici nelle persone con dislessia. Di conseguenza, questi non contengono il cosiddetto occhio diretto, che utilizziamo ad esempio per mirare, il che porta alla creazione di immagini speculari nel cervello e all’incapacità di quest’ultimo di scegliere l’immagine corretta.

READ  Il numero di casi di virus negli Stati Uniti ha superato i 25 milioni

Michael Kudochian, presidente della startup Abeye, ha attinto al lavoro dei ricercatori di Rennes per sviluppare gli occhiali Lexilens rilassanti. Quest’ultimo è dotato di filtri elettronici che consentono di rimuovere l’immagine speculare.

https://www.youtube.com/watch?v=GFK4v6_p5

Efficienza dal 75 al 90%

I primi test, condotti in laboratorio, hanno dimostrato efficacia in: “Più del 90% dei casi”Dice Michael Kudochian, citando Fabbrica digitale. I test in negozio mostrano un tasso di efficienza del 75%. Questi risultati saranno presto descritti in dettaglio in uno studio clinico di Abeye e Atol in doppio cieco e crossover. Questo nuovo lavoro permetterà anche di studiare il contributo preciso degli occhiali in funzione delle diverse forme di dislessia.

Creato in collaborazione con Atol, che li progetta e produce in Francia, Lexilens dovrebbe essere disponibile entro la fine dell’anno. Inizialmente verrà commercializzato uno pneumatico destinato esclusivamente ai bambini. Ora è possibile testarlo in un optometrista Atol. Certificato come dispositivo medico di prima classe, viene offerto a 399 €.




You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *