Nuovo robot di confezionamento in Robopac

La reputazione di Robopac è ben consolidata nel campo dell’imballaggio per pallet. Lo testimoniano le migliaia di macchine installate in tutto il mondo per questo tipo di applicazione, che avviene dopo la fase di pallettizzazione nella maggior parte dei settori industriali. Aetna Group, il produttore italiano proprietario del marchio, sta lanciando una nuova versione del popolare robot di confezionamento S7. In elenco, maggiori prestazioni nell’applicazione del film estensibile, per una migliore stabilità del carico, e una maggiore sicurezza per l’operatore. In termini di ergonomia nello specifico, questa macchina è dotata di un Easy Film Insertion System (ILS) che permette di attaccare la plastica al pallet senza rischi. Sempre dal punto di vista della sicurezza, il produttore ha migliorato la visibilità e la posizione del pulsante di arresto di emergenza e ha introdotto una struttura “chiusa” per il carrello di preestensione.

Prestiro

Il processo di confezionamento mira a essere più efficiente. Ricordiamo che in questo tipo di macchina è il robot che ruota intorno al pallet, in modo completamente automatico, applicando rotoli di film, dal basso verso l’alto e viceversa. Grazie alla lavorazione brushless è possibile controllare il film con estrema precisione, regolando il prestiro dal 250 al 400%, a seconda del carico. In questo modo la forza esercitata dal film non è mai la stessa sia che ci si trovi in ​​fondo al palco, in mezzo o in cima. Questo processo, chiamato Multi-Level Control (MLC), consente di risparmiare tra il 35 e il 55% del film, riduce il consumo di energia e riduce del 40% il tasso di danneggiamento dei prodotti trasportati. L’S7 può applicare da 35 a 80 metri lineari di film al minuto a seconda delle applicazioni.

READ  John Travolta, children's video The first Christmas since the death of Kelly Preston

Specializzato in attrezzature finite, il Gruppo Aetna ha un fatturato di 200 milioni di euro e impiega 900 persone. Con sede a Villa Verrucchio, nel nord Italia, il gruppo ha cinque siti produttivi in ​​Italia, uno stabilimento in Brasile e uno negli Stati Uniti, oltre a nove filiali all’estero, di cui una in Francia.

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *