Nuovo incendio divampa in Italia, Grecia e Turchia

Nuovi incendi sono scoppiati in Grecia vicino a Patrasso e nella località turistica di Bodrum, in Turchia, mentre l’Italia ha registrato più di 800 incendi questo fine settimana, principalmente nel sud del Paese.

Gli incendi continuano a divampare in diverse parti d’Europa. Nel nord-ovest del Peloponneso, in Grecia, è scoppiato un incendio in un bosco situato a una trentina di chilometri da Patrasso, una città di oltre 160.000 abitanti. Una decina di case sono state incendiate e almeno cinque persone sono rimaste ferite. Diversi villaggi hanno dovuto essere evacuati. Secondo la protezione civile, nel complesso, 56 incendi boschivi è scoppiata nelle ultime 24 ore in Grecia, ma fortunatamente la maggior parte è stata portata rapidamente sotto controllo.

Di sabato, Sicilia anche continuato a bruciare. In montagna ma anche nelle località balneari sono scoppiati incendi alimentati da temperature superiori ai 40 gradi. Venerdì sera 150 persone intrappolate sulle spiagge sono state evacuate e l’aeroporto di Catania è stato costretto a sospendere temporaneamente i suoi voli. Italia registrato nel fine settimana più di 800 fe partenze **u**, soprattutto nel sud del Paese, hanno affermato i vigili del fuoco della penisola sul proprio account Twitter. “Nelle ultime 24 ore i vigili del fuoco hanno effettuato più di 800 interventi: 250 in Sicilia, 130 in Puglia e Calabria, 90 nel Lazio (regione di Roma, ndr) e 70 in Campania”, specifica il tweet.“Prosegue il lavoro delle squadre a Catania, Palermo e nel siracusano”, tre città siciliane, aggiungono i vigili del fuoco.

Nel tacchino inoltre, i vigili del fuoco non hanno ancora finito con gli incendi che divampano nel sud del Paese. Il bilancio delle vittime è salito a sei morti e più di 300 feriti. Mentre più di 80 incendi sono stati domati, dieci hanno continuato a infuriare nella regione. Sabato è scoppiato un incendio anche nella località turistica di Bodrum e residenti e viaggiatori che hanno dovuto essere evacuati dalle loro case e alberghi. Presidente Recep Tayyip Erdogan è stato oggetto di critiche da parte dell’opposizione perché la Turchia non dispone di bombardieri d’acqua, mentre il problema degli incendi si è intensificato nel 2020. Il presidente turco sospettava che alcuni degli incendi fossero di origine criminale.

READ  via libera al ritorno del pubblico in Italia durante l'euro

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *