Nuovi fossili di Denisova ci dicono di più sui nostri lontani antenati sconosciuti

La direzione della Siberia, più precisamente Grote de DenisovaNei Monti Altai. Lì, il terreno viene raschiato, mescolato e setacciato. Dopo la scoperta di cinque fossili di Denisova più di dieci anni fa, Il parente più stretto conosciuto dell’uomo moderno Con Neanderthal, un team di archeologi ha appena scoperto tre nuove persone. Si ritiene che questa specie umana estinta e non riconosciuta abbia vissuto un tempo nel continente asiatico, nel sud-est asiatico e in Oceania.

Finora, sono stati scoperti solo una mezza dozzina di fossili in tutto il mondo e gli scienziati li hanno datati da circa 112.000 a 194.000 anni fa. Ma la nuova scoperta ha cambiato le regole del gioco. I tre fossili trovati nella grotta siberiana sono stati analizzati e si ritiene che abbiano circa 200.000 anni, il che li rende l’uomo più antico mai trovato.

ossa e manufatti

Nel nuovo studio, i ricercatori sono stati in grado di esaminare 3.791 frammenti ossei della grotta di Denisova, mirando a strati della Terra dove nessun altro fossile umano è stato trovato prima. Hanno cercato proteine ​​che sapevano essere Denisovan sulla base di precedenti ricerche sul DNA. Tra questi resti, gli scienziati hanno identificato cinque ossa umane, quattro delle quali contengono abbastanza DNA per essere estratto. Qui sono stati identificati anche i tre Denisovauomini di Neanderthal.

“Siamo stati molto entusiasti di identificare tre nuove ossa di Denisova tra gli strati più antichi della grotta”., riferisce Katrina Duca, l’archeologa responsabile dello studio e docente presso l’Università di Vienna in Austria.

I risultati sui Denisoviani indicano che vivevano in un’epoca in cui il clima era caldo e paragonabile a quello che è oggi, in un luogo adatto alla vita umana che comprendeva foreste decidue e pianure aperte. I resti di animali macellati e bruciati trovati nella grotta indicano che questi uomini potrebbero essersi nutriti di cervi, gazzelle, cavalli, bisonti e rinoceronti lanosi.

Iscriviti alla nostra Newsletter

“Possiamo concludere che i Denisova si sono adattati bene al loro ambiente, utilizzando tutte le risorse a loro disposizione”.Katrina Duca conclude: “Intorno alle ossa, sono stati scoperti manufatti in pietra – usati come strumenti per raschiare – e resti di animali”. Queste scoperte rivelano nuovi segreti sugli stili di vita dei Denisova. “Questa è la prima volta che siamo sicuri che i Denisova abbiano realizzato i resti archeologici che abbiamo trovato collegati ai loro frammenti ossei”.Candida Katrina Duka.

READ  Immagine creativa di ESO per il nuovo anno!

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *