‘Non sarà un problema’: Donnarumma non ha paura di competere con Navas

Chi terrà le gabbie del Paris Saint-Germain in questa stagione? Come sappiamo, Mauricio Pochettino ha giocato per settimane su questa delicata questione. Venerdì sera, dopo aver vinto a Brest (2-4), ha confermato che non c’è una scelta definitiva, ma che prenderà la sua decisione prima di ogni partita.

Il costaricano Keylor Navas, 34 anni, e al club dal 2019, per il momento rimane in silenzio sull’argomento. Questo non è il caso del suo nuovo rivale italiano. Dopo aver partecipato questa settimana al Corriere dello Sport, in un’intervista in cui ha affermato che questa competizione “lo ha incantato”, l’ex milanese ha rilasciato dichiarazioni simili al microfono di Canal+. “Il Paris Saint-Germain mi ha chiamato e mi voleva, e io volevo il PSG. La competizione non mi spaventa. C’è, fa bene a entrambi e mi permette di crescere”, ha detto in questo scambio, andato in onda domenica. sera.

“Sono venuto qui per giocare e farò del mio meglio per iniziare. È normale che ci sia concorrenza per crescere. Non ci saranno problemi”, ha continuato. Il campione di Euro 2021 ha elogiato anche Navas, la “persona eccezionale”, che ha detto che è già un “amico” con lui. Sapevamo più parole che dividono…

Per la prima volta è stata chiamata sul set di Brest, la ventunenne prodigio è rimasta comunque in disparte venerdì sera. Nessuno sa quando giocherà la sua prima partita con il club della capitale. Un’opzione è che l’allenatore argentino divida la stagione dell’altro tra la Prima Divisione e la Champions League.

READ  F1: Verso un altro duello serrato tra Mercedes e Red Bull in Francia | Sport | il Sole

Al momento, il PSG non avrà una gerarchia chiara della posizione dei portieri, con due dei migliori giocatori al mondo in lotta: Keylor Navas e Gianluigi Donnarumma. “È una decisione che dobbiamo prendere come tutti gli altri in una forza lavoro di 27 o 28 giocatori”, ha detto l’allenatore argentino dopo il successo a Brest (4-2) di venerdì. C’è solo un portiere che può iniziare la partita, e la decisione sarà presa di volta in volta a favore del gruppo. .”

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *