“Non cambieremo per cambiare”

Roberto Martinez ha risposto alle domande della stampa alla vigilia della finalissima contro l’Italia. Come Yannick Carrasco, ha voluto mettere in prospettiva il clima cupo intorno alla nazionale e intorno a sé. Il tecnico ha chiarito le cose in merito alla finalissima. Lontano dal discorso di Thibaut Courtois, che non ha capito l’interesse di giocare questo incontro quando la domanda gli era stata posta a caldo, Martinez vuole allineare una squadra competitiva. “Abbiamo creato un sistema di gioco in cui diversi tipi di giocatori possono portarci qualità. Ovviamente dovremo sostituire Lukaku e Hazard, che hanno piccoli sovraccarichi e per i quali non corriamo rischi”.


►►► Leggi anche: Yannick Carrasco sul Qatar: “Noi ci crediamo ma tu, ci credi ancora? Sembra di no”


Fortuna ai giovani? Non così in fretta …

Charles De Ketelaere e Arthur Theatre sono stati convocati per questa final four, ma questo significa che avranno tempo per giocare contro l’Italia? “Stiamo iniziando un nuovo ciclo per il Qatar ma ci prenderemo del tempo per integrare i nuovi elementi. Giocheremo solo con chi è pronto a giocare. Non correrò il rischio di buttare via un giovane. Ad esempio, Jérémy Doku era abbastanza pronto per vestire la maglia della Nazionale, non mi spaventa dare tempo ai giovani. Ma noi non cambieremo per cambiare”. L’idea di immaginare Charles De Ketelaere come sostituto di Romelu Lukaku è quindi praticamente scartata dal tecnico. Buone notizie per Michy Batshuayi, l’unico altro attaccante chiamato nella selezione.

Una parola per Youri

Youri Tielemans è stato individuato dopo la sua prestazione contro la Francia. Volontario nel primo tempo, affonda nella ripresa per cedere definitivamente il posto. “Sarebbe ingiusto dare la colpa a Tielemans per questo incontro. È stato un fallimento collettivo nel secondo tempo. L’allenatore è finalmente tornato a correre il rischio di perdere il posto di numero uno al mondo nel ranking FIFA. “Siamo stati per tre anni e ovviamente vogliamo rimanere così. La nostra motivazione deve rimanere la stessa per rimanere al top e migliorare ogni giorno. Il secondo tempo contro la Francia ha dimostrato che abbiamo ancora cose da migliorare. . “

Newsletter dei Red Devils

READ  Giro d'Italia - Evenepoel "in buona forma e pronto a correre" secondo il suo allenatore

Ricevi regolarmente notizie dai nostri Red Devils!

ok

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *