Nel mondo di Andrea Bocelli | Rivista di Montreal

A margine dell’uscita digitale di Michael Radford di “The Music of Silence”, basato sulla vita di Andrea Bocelli, ecco alcuni momenti salienti del cantante lirico italiano che ha conquistato il mondo con la sua voce divina.

Andrea Bocelli, attratto dalla musica in giovane età, è diventato cieco all’età di 12 anni a causa di una forma ereditaria di glaucoma. Dopo gli studi in giurisprudenza all’Università di Pisa, è tornato alla sua prima canzone d’amore. È stata una decisione che ne è valsa la pena, avendo venduto più di 80 milioni di album in tutto il mondo.

Il tenore italiano ha persino battuto il record di spettatori di YouTube per una performance classica. Il suo concerto “Music for Hope: Live from Duomo di Milano”, che ha eseguito al Duomo di Milano la domenica di Pasqua 2020, è stato visto più di 42 milioni di volte da quando è andato in onda.

Uniti nel lavoro e nella vita

Nel 2002, mentre aveva appena divorziato dalla moglie, Enrica Sinzati, dalla quale ha avuto due figli, Amos (25) e Matteo (23), il cantante ha incontrato la persona che sarebbe diventata sua moglie a 12 anni, Veronica Bertie. Nonostante siano a 26 anni di distanza – ne aveva 18 quando ha incontrato la sostanza – per loro, il loro amore è sempre.

Hanno detto “Sì, lo voglio” il 21 marzo 2014, nella Riserva di Montenero, a Livorno, in Italia. Una storia importante per i piccioncini, visto che la loro figlia Virginia è nata due anni fa.

Più di una moglie, Veronica è anche Man Director e Vice President della Andrea Bocelli Foundation, che è stata lanciata nel luglio 2011, per aiutare le persone che si trovano in povertà, analfabetismo o disagio a causa di malattie o esclusione sociale. Sulla sua fondazione, il cantante ha dichiarato in un’intervista a Euronews, nel 2015: “La mia organizzazione ha due componenti principali, che possono essere riassunte come segue: la prima riguarda la lotta per la liberazione e la seconda riguarda la tecnologia, perché speriamo in creatività. Uno strumento per rimuovere tutte le difficoltà associate alla cecità. Molti ciechi sono soli in città e hanno problemi ogni giorno ad uscire, girovagare, andare a fare la spesa o lavorare … quindi sarebbe fantastico se sei riuscito a creare un gadget che può aiutarli. “

READ  Funerali di Jean-Claude Carrier: Carole Bouquet e Louis Garrel sostengono la sua vedova e le sue due figlie: Slideshow

Il cantante 62enne che ha pubblicato la cover album “Sadaq” lo scorso novembre è molto religioso. “Mi sono sempre posto domande sulla vita e sul suo significato. Le risposte che mi sono sempre dato mi hanno spinto a guardare il cielo. Quindi, per me, il Santo Padre simboleggia la massima autorità sulla terra, e il suo incontro è stato un momento che non posso descrivere a parole. Ognuno dei papi che ho incontrato ha la propria personalità unica … Ricordo l’umanità di Giovanni Paolo II e la personalità di Benedetto XVI. Ricordo anche, perché mi ha fatto venire in mente i sentimenti travolgenti che l’incontro con François ha causato. È veramente un sant’uomo. E mi assicuro di dirlo, anche prima che la chiesa annunci la sua santità “, ha detto a Euronews nel 2015.

Musica del silenzio

Basato sul romanzo di Andrea Bocelli del 1999 The Music of Silence, il film di Michael Radford è distribuito in digitale. Racconta la storia di Amos Bardi (Toby Sebastian), un uomo giovane e dal suono eccezionale che ha problemi di vista che lo rendono quasi cieco. Tuttavia, Amos è riuscito a farsi strada nella musica nonostante le sue insidie. Antonio Banderas interpreta il maestro lì.

Per quanto riguarda il racconto, Amos è il protagonista del libro di Andrea Bocelli, ma anche il nome di battesimo del figlio maggiore.

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *