Nel 2021 l’Italia ha ancora grandi sfide da vincere

Dalla nomina di Roberto Mancini alla guida, l’Italia ha spinto tutti i suoi limiti. Non qualificandosi ai Mondiali 2018, la Squadra Azzurra è riuscita a ricostruirsi per vincere Euro 2020. Un vero miracolo reso possibile da una serie di 34 partite consecutive senza sconfitte. I compagni di Giorgio Chiellini hanno saputo alzare il livello di gioco per affrontare tutte le sfide che si sono presentate loro. Nella finale dell’Euro, hanno persino offerto una dimostrazione sul prato d’Inghilterra per vincere il titolo continentale in un modo molto bello. La presa degli italiani sul calcio europeo non ha subito alcuna contestazione nell’ultimo mese. Eppure, sarà presto messo in discussione. Proprio come la loro capacità di trascendere se stessi. Il giovane collettivo transalpino, che ha fatto progressi nonostante l’assenza di una stella e la sua mancanza di esperienza, ha ancora alcune sfide da superare entro la fine dell’anno.

L’Italia può permettersi un record mondiale già a settembre

In meno di due mesi l’Italia avrà l’opportunità di eguagliare un record mondiale: quello della più lunga striscia di imbattibilità per una nazionale. Di fronte alla Bulgaria nelle qualificazioni per la Coppa del Mondo 2022, Federico Chiesa & co possono fare così come la Spagna e il Brasile 35 partite di fila imbattute. Tre giorni dopo, in Svizzera, questo record rischia addirittura di scendere. Abbastanza perché gli italiani restino motivati ​​dopo il successo continentale. Queste due partite potrebbero anche consentire alla Squadra Azzurra di avvicinarsi al Mondiale 2022 per riallacciarsi al meeting planetario e dimenticare definitivamente il disastro del 2018. Per gli italiani le qualificazioni si concluderanno il 15 novembre con una trasferta in Irlanda del Nord, l’ultima partita di un 2021 che è già storico.

READ  fughe romantiche in treno per San Valentino

Un secondo titolo continentale per la Squadra Azzurra prima della fine dell’anno?

Ma prima ancora, la selezione allenata da Roberto Mancini parteciperà alla Final Four di un evento continentale in casa. A Torino e Milano, gli ormai due campioni d’Europa affronteranno la Spagna nelle semifinali della Nations League. In caso di vittoria, è un duello con il vincitore di Francia-Belgio che attenderà la Nazionale a San Siro. Per dimostrare di non avere più limiti, la selezione italiana non avrà tempo di respirare e dovrà lavorare in fretta. Ma se accetta le sfide future, il suo status invincibile sarà rafforzato solo un anno prima della Coppa del Mondo 2022.

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *