Narbona. Pharrell Akwan, lo standard di boxe francese nel continente africano

primario
Narbonne, l’esperto campione del mondo di boxe francese nel 2017, è stato eletto vicepresidente della Confederation of African Football per questo sport. Una specialità che è già riuscito a sviluppare in Camerun, suo paese natale, parallelamente alla sua partecipazione al club di Narbonne “Farrell Akwan Sports Academy”.

A Narbonne, è conosciuto come l’ufficiale di controllo delle autostrade pubbliche. Ha rappresentato il direttore del club di boxe francese “Academy Pharrell Aquinas”, che ha appena aperto un nuovo dipartimento a Portel-des-Corbières. Atleta affermato, è l’unico africano a vincere un campionato mondiale sul campo nella categoria dei pesi massimi. Da allora, ha continuato a promuovere lo sport nel suo paese natale. Tanto che lo scorso anno è stato nominato Direttore Tecnico Nazionale della Federazione Savate del Camerun.

Due giovani pugili sono diventati leggende

In quanto tale, ha guidato una squadra camerunese alla loro prima competizione internazionale come squadra. Le battaglie si sono svolte a Milano, in Italia, dal 21 al 24 settembre, con alcune vittorie notevoli. “Quarantaquattro paesi erano rappresentati e se ne sono andati con una delegazione di due ragazze. Flora Yanga, 31 anni, professionista, ha vinto l’argento. Hawa Halilo, 30 anni, che stava giocando la sua prima competizione internazionale, ha vinto il bronzo”. Coglie così i frutti di un addestramento diligente secondo un programma basato sulla fiducia in se stesso, Perché è il segreto del successo. Pharrell Akwan conferma. Nonostante tutto, era necessario lottare per strappare la vittoria. “Gli italiani hanno messo molti ostacoli sulla nostra strada! Abbiamo ricevuto l’invito appena una settimana prima dell’inizio della competizione, quando ci vogliono 15 giorni per ottenere il visto. Per questo il 90% della delegazione camerunese non ha potuto fare un viaggio in Italia”, Lui spiega. Non c’è niente di sbagliato, “Sono stato il primo camerunese a vincere il World Saffat Championship. Ora, Hawa e Flora sono leggende”.

READ  Canottaggio: Katie Vincent ha trionfato a Copenhagen

Forte di questi successi in un solo anno, Pharrell Akwan ha sferrato ancora una volta un duro colpo. “All’ultima assemblea generale della Confederazione francese di pugilato CAF, ho fatto domanda per la carica di vicepresidente e sono stato eletto”. Ora dovrà gestire e sviluppare la sua disciplina in 52 paesi africani. “Sarebbe difficile essere ovunque nello stesso momento, soprattutto con il doppio ruolo di allenatore e vicepresidente, senza dimenticare il club di Narbonne”. Ma le sfide non spaventano Pharrell Akwan, ora 35enne. “Entro novembre organizzerò una sessione di allenamento in Tunisia per tutti gli allenatori e presidenti di club dei paesi africani, un centinaio di persone. Per il mese di giugno mi sto preparando per il campionato africano a Yaounde, in Camerun”. In altre parole, un programma muscolare per quell’atleta sempre pronto ad affrontare la sfida. Indubbiamente, sentiamo ancora parlare di Pharrell Akwan nel mondo della boxe francese. Perché nonostante la distanza tra Narbonne e il continente africano, quest’uomo di battaglia non ha intenzione di abbassare la guardia per il suo sport preferito.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.