Mondiali di rugby: Justin Pelletier e i canadesi sempre perfetti

Pelletier era nel roster canadese entrambe le volte ed è stato abbastanza fortunato da vedere qualche azione in questa competizione di livello mondiale. Secondo lei, il Canada non ha nulla da invidiare alle grandi nazioni del rugby.

“Siamo sempre stati tra i primi 3-4 al mondo, nonostante giochiamo poco, né in nazionale né a livello internazionale, non abbiamo molte possibilità. competereMa lo abbiamo sempre saputo Terminare, quindi sappiamo di avere quella forza, e ora la sta convalidando contro buone squadre, che hanno la possibilità di giocare molto, come Inghilterra, Francia e Nuova Zelanda che hanno molta esperienza sul campo. Per noi sarà una grande sfida, ma puntiamo al top, questo è certo.

L’ex quarterback di calcio dei Warriors Rivière-du-Loup non pensava di avere la possibilità di vedere così tanti paesi quando ha iniziato a giocare a rugby. Si considera fortunata per aver potuto viaggiare per il mondo per vivere diverse esperienze arricchenti a livello sportivo o personale.

“Per quanto non credo! Quando ho iniziato, ho avuto l’opportunità di viaggiare e andare a New York durante la mia prima esperienza di rugby 7. Per me è stato grande, andiamo a New York, senza la mia famiglia! Io “Ora sono andata in Nuova Zelanda con un gruppo di rugby, non mi aspettavo di avere molta esperienza ma non sono sorpresa perché il rugby è sempre stato uno sport molto aperto e divertente per andare ovunque”, conclude.

READ  Finali ATP: Djokovic domina Rublev e avanza alla sua undicesima semifinale

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.