Mondiali di ciclismo – 23: Nizza, Vermeersch e de Les alla guida della squadra belga (video live 13:20)

La corsa dei candidati al campionato mondiale di ciclismo su strada si svolgerà venerdì dalle 13:25. Il Belgio ha una squadra forte, compresi i campioni d’Europa Tibo NizzaMedaglia di bronzo nella cronometro Florian Vermeersch e Arnaud de Lee.


►►► Da leggere anche: I Mondiali di Ciclismo sbarca in Belgio: chiedi informazioni sul nostro programma video in diretta


Come l’élite, gli aspiranti scatteranno dalla Grand-Place di Anversa e verranno presentati due circuiti, il locale di Lovanio (quattro coste) e quello di Flandrien (sei coste) per una distanza totale di 161,1 km, contando le diverse corsie sul circuiti, venti dossi.

Il Belgio può avere ambizioni in questo evento. La vittoria di Thibaut Nice all’Euro de Trento, l’11 settembre, ha permesso alla squadra belga di schierarsi con un altro pilota, in questo caso Linert van Eetvelt. A Trente, Van Eetvelt faceva proprio parte del gruppo di testa che Nys ha messo in corsa. Prestazioni ancora più impressionanti visto che Nys (Baloise-Trek Lions) ha solo 18 anni, il che lo rende uno dei giocatori più giovani in questa classe U23. Il figlio dell’ex campione di ciclismo, Sven, sarà ovviamente uno dei personaggi più attesi venerdì. Tuttavia, non sarà l’unica carta belga.

Florian Vermeersch, 22 anni, è fiducioso di conquistare il bronzo nella prova del tempo. Il corridore Lotto Soudal, che sta crescendo tra i professionisti, ha già alcuni posti d’onore negli eventi del WorldTour. Prima del mondiale, aveva indicato che puntava al podio”.Entrambi sono in una corsa su strada a cronometroHa compiuto la prima parte della sua missione.

Anche Arnaud de Li, 19 anni, è in buona forma. Il corridore del team di sviluppo Lotto Soudal ha vinto le speranze di Het Nieuwsbald e del Tour de Bohème du Sud, evento UCI 2.2 delle ultime settimane.

READ  Cruiser batte il record mondiale di 32 anni con un colpo

Oltre al ventenne Van Eetvelt (Lotto Soudal U23), anche lui protagonista degli Europei, il 21enne Fabio van den Bossé (Sport Vlaanderen-Baloise), l’ultimo vicecampione europeo dell’alluminio spera in il brano, e Stan Van Tricht (Intern in Deceuninck-Quick Step), completano la selezione.

Ci sono molti contendenti per il titolo. Tra questi, l’eritreo Benyam Girmay Hailu, socio Intermarche-Wante-Jobert e recente vincitore del Grand Prix di Besançon Dobbs davanti ad Andrea Vendram, Nairo Quintana e Thibaut Bennott, potrebbe scrivere la storia del suo Paese e del ciclismo africano. Tra gli uomini che seguiranno ci sono l’italiano Filippo Baroncini e lo spagnolo Juan Ayuso, secondo e terzo a Trento, oltre al futuro vincitore del Tour norvegese Tobia Johannessen e suo fratello gemello Anders.

La promettente gara online è sui Mondiali dal 1996. Il belga non è mai stato incoronato. Tre di loro sono saliti sul podio: Johann Vanzommeren, secondo nel 2003, Tom van Asbruck, terzo nel 2012 e il compianto Björg Lambrecht, secondo nel 2018.

La Hope Race 2020 non è decollata ad Imola che ha ospitato solo eventi d’élite. L’italiano Samuel Battistella ha vinto l’ultima edizione nello Yorkshire nel 2019.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *