Mondiali 2022: l’impressionante box al completo di Danimarca, Italia, Spagna e Portogallo non rassicura – tutto calcio

La Zona Europa tiene le sue prime due qualificazioni per il Mondiale 2022, la maggior parte degli altri leader europei è sulla buona strada per vincere il biglietto per il Qatar, alcune grandi nazioni sono in una posizione meno comoda: facciamo il punto.

Le prime a qualificarsi: Germania e Danimarca

Completamente rianimata dall’arrivo in panchina di Hansi Flick, la Germania ha inanellato cinque successi consecutivi ed è diventata, lunedì sera, la prima nazione a qualificarsi in campo per il Mondiale 2022 con un record di 21 punti su 24.

Ma la sensazione di queste qualificazioni, è la Danimarca che la crea. Sulla scia dell’ottimo Europeo, Joachim Maehle e compagni ottengono il pieno successo sulla strada del Mondiale: 8 partite, 8 vittorie, 27 gol fatti, neanche un gol subito: il danese Dynamite è sulla buona strada e si è qualificato anche per Qatar.

Buon inizio: Francia, Devils, Inghilterra

I Red Devils avrebbero potuto essere aggiunti alla lista delle qualificazioni, senza giocare, lunedì sera, ma il Galles ha tenuto il suo posto in Estonia e ha posticipato la scadenza. Il Belgio dovrà dunque attendere novembre: vittoria contro l’Estonia il 13 novembre e qualificazione in tasca. In caso di brutta sorpresa, invece, la trasferta in Galles potrebbe diventare pericolosa.

La Francia aveva anche percorso una buona parte della strada prima della Final Four della Società delle Nazioni. I Blues sono tre punti avanti e una partita dietro l’Ucraina e quattro unità in più della Finlandia. Dovranno finire il lavoro contro Kazakistan e/o Finlandia, a novembre.

L’Inghilterra, dal canto suo, si è lasciata sfuggire un jolly martedì sera, condividendo la posta contro l’Ungheria. Ma con un calendario favorevole (i Tre Leoni devono ancora affrontare Albania e San Marino) e tre punti di vantaggio sulla Polonia, i finalisti di Euro rimangono in una posizione comoda prima del girone di ritorno delle qualificazioni.

READ  Riapertura delle scuole superiori, litigi al governo. Si riparte l'11 gennaio - Corriere.it

In equilibrio: Olanda, Italia, Portogallo, Spagna

Le altre grandi nazioni del calcio europeo non avranno il diritto di sbagliare a novembre. I Paesi Bassi sono solo due unità davanti alla Norvegia che affronteranno nell’ultima giornata. L’Italia è testa a testa con la Svizzera, che affronterà nella penultima giornata.

Mentre Spagna e Portogallo si avvicineranno allo sprint finale al secondo posto nel proprio girone. Cristiano Ronaldo e compagni sono a un punto e una partita dalla Serbia, che affronteranno il 14 novembre. La Roja è a due punti in meno della Svezia che quindi probabilmente dovranno battere se vogliono evitare le dighe.

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *