Mkhitaryan chiede di “fermare i crimini contro l’umanità nel Nagorno-Karabakh”

Mkhitaryan chiede di “fermare i crimini contro l’umanità nel Nagorno-Karabakh”

Thomas Siniecki, Media365: pubblicato domenica 1 ottobre 2023 alle 00:17

La situazione del Nagorno-Karabakh tocca inevitabilmente Henrikh Mkhitaryan, uno degli armeni più famosi al mondo (in pensione a livello internazionale dallo scorso anno).

Henrikh Mkhitaryan ha fatto l’impresa sabato, entrando insieme a Lautaro Martinez sullo 0-0 in campo della Salernitana, in avvio di ripresa (52esimo), e portando l’Inter al successo per 4-0 con la quadrupla dei Attaccante argentino. Ma la sua testa e il suo cuore erano altrove, verso il Nagorno-Karabakh da dove la popolazione armena dovette fuggire di fronte all’invasione dell’Azerbaigian. “In mezzo a questo orrore, abbiamo bisogno di assistenza umanitaria urgente attraverso il corridoio Lachine e il ponte aereo, e il dispiegamento di missioni internazionali di monitoraggio per fermare questi crimini contro l’umanità”, ha scritto nella settimana il trequartista armeno, che non esita a parlare di “pulizia etnica”.

“Questo conflitto ricorda le ore più buie”

“È urgente che i leader internazionali si alzino e utilizzino tutti i mezzi politici possibili per fermare le azioni militari nella regione. Questo conflitto ricorda i momenti più bui della storia, e se non possiamo riportare indietro le vittime delle atrocità del passato, c’è ancora tempo per evitare un genocidio nel Nagorno-Karabakh.” Tra il 1988 e il 1990 si erano già verificati scontri sullo stesso territorio tra Armenia e Azerbaigian, con il Nagorno-Karabakh che rappresentava un’enclave armena sul suolo azerbaigiano. Mkhitaryan ha concluso dicendo che gli si è spezzato il cuore leggendo le storie di traumi, perdite e gravi violazioni dei diritti umani di migliaia di famiglie armene sfollate con la forza in questo esodo di massa.

READ  United Cup - La Polonia di Swiatek in semifinale, l'Italia draftata! #UnitedCup #Polonia #Italia #Swiatek #Berrettini

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *