Microsoft considera 10 anni “sufficienti” a Sony per competere con Call of Duty | Xbox One

Microsoft considera 10 anni “sufficienti” a Sony per competere con Call of Duty |  Xbox One

Sempre in questo contesto di attesa di fronte alle conclusioni del CMA attese per il 26 aprile, Microsoft e Sony sono impegnate in un inedito duello mediatico e diplomatico. Microsoft ha affermato oggi che le versioni di Call of Duty destinate alle console Sony potrebbero essere ottimizzate meglio, ma questo non è l’unico argomento che Microsoft dovrebbe cercare di portare avanti.

10 anni di accesso a Call of Duty, bastano per sviluppare un nuovo FPS in casa Sony?

Questi nuovi dati provengono dalla risposta di Microsoft alla UK Competition and Markets Authority (CMA). The Redmond Company rinnova il desiderio di rilasciare ogni nuovo gioco Call of Duty disponibile su PlayStation lo stesso giorno di Xbox per dieci anni, con piena parità in termini di contenuti e funzionalità.

Tuttavia, Microsoft afferma anche che 10 anni saranno sufficienti a Sony per sviluppare un concorrente o almeno una seria alternativa a Call of Duty in risposta a una delle domande della CMA:

Microsoft ritiene che 10 anni siano sufficienti a Sony, in qualità di principale editore e piattaforma di console, per sviluppare alternative a CoD.

Il periodo di dieci anni si estenderà alla prossima generazione di console. Inoltre, l’effetto pratico della riparazione si estenderà oltre il periodo di dieci anni, in quanto i giochi scaricati nell’ultimo anno dalla riparazione potranno continuare a essere giocati per tutta la vita della console. (e oltre, grazie alla retrocompatibilità). “

Quando conosciamo l’impatto culturale e la popolarità della licenza Call of Duty, possiamo porci delle domande su questa nuova affermazione di Microsoft. Sony ha chiarito al contrario che sarebbe impossibile sostituire Call of Duty se la licenza scomparisse dalle sue console e questa osservazione sembra piuttosto realistica.

READ  Mediavore è diventata una B Corp certificata

Questo non è certo il miglior argomento per Redmond ma bisognerà attendere la sentenza della CMA che deve prendere una decisione sull’accordo entro il 26 aprile.

Per conoscere tutti i punti salienti del caso Activision-Blizzard-Microsoft, vi consigliamo di guardare il nostro video riassuntivo per capire tutto sulle questioni relative all’acquisizione da parte di Microsoft-Blizzard, oltre al nostro dossier completo sull’argomento.

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *