Michelin Keys Italia: 146 hotel sotto i riflettori

Michelin Keys Italia: 146 hotel sotto i riflettori
Otto hotel hanno ricevuto le tre chiavi Michelin. Troviamo il JK Place Caprisituato su un’isola e offre viste mozzafiato sul Golfo di Napoli.

Il San Pietro Di Positanoarroccato sulla Costiera Amalfitana, o addirittura Corte Della Maestàun boutique hotel immerso nel borgo medievale di Civita di Bagnoregio, straordinariamente restaurato da una coppia italiana.

Ma anche Castello di Reschioin Umbria, e le sue camere e suite in un castello del X secolo, nonché Casa Maria Luigia a Modena, guidato dal pluripremiato chef Massimo Bottura, offre un soggiorno intimo in campagna.

Poi, Palissandro Castiglion Del Bosco a Montalcino, che, oltre al ristorante stellato Michelin, dispone di un orto biologico e di una scuola di cucina e Aman Veneziasituato in un palazzo rinascimentale meticolosamente conservato, che offre una miscela di dettagli d’epoca e comfort moderni.

Finalmente, Cipriani, un Belmond Hotelche offre camere in stile antico, servizio maggiordomo e una ricca colazione.

Due chiavi Michelin sono stati attribuiti 31 alberghi. Tra questi, il Vilon Hotel a Roma, il Four Seasons Hotel Firenze a Firenze e I Borghi Dell’Eremo a Piegaro, che offrono un’esperienza moderna in un ambiente rustico.

Finalmente, 107 hotel hanno ricevuto una chiave Michelin. Tra questi, locali come Palazzo Margherita a Bernalda, Casa Clàt a Cagliari e Le Sirenuse a Positano.

Tutti i raccomandazioni degli alberghi sono disponibili gratuitamente sul sito web della Guida Michelin e sull’applicazione mobile.

Per accompagnare i viaggiatori durante tutto il loro soggiorno, la Guida Michelin offre anche a servizio concierge gestito da esperti di viaggio dipendenti della Guida.

Dopo Francia, Stati Uniti, Spagna e Italia, verranno annunciate le Michelin Keys Giappone, 4 luglio 2024. Seguiranno altre destinazioni nel corso dell’anno.

READ  La Viola interessata a un capocannoniere

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *