Mettiamo fine a questi complessi! I francesi amano gli italiani

I parigini e i francesi sono arroganti, pieni di sé, affiancati da un complesso di superiorità che li porta a sospirare costantemente e disprezzare chiunque non sia parigino, o almeno francese.

Ecco un luogo comune che, come tutti i luoghi comuni, ha qualche fondamento nella realtà, ma con un’importante eccezione. Io, che sono italiano e vivo a Parigi da qualche anno, ho l’impressione che i francesi nutrano un’ammirazione speciale per gli italiani. Un’ammirazione di cui gli stessi italiani non sospettano l’esistenza.

“Rimaniamo il Paese dove la felicità è possibile”

La rivalità tra questi due Paesi separati dalle Alpi c’è, ma è unilaterale: gli italiani lo sentono, i francesi no, e questi ultimi sono lontanissimi dal sospettare di essere ancora considerati cugini altezzosi e autoritari.

I francesi ci adorano, e peccato se non è reciproco. Resta da vedere se questo affetto si basa su buone ragioni, su ragioni che ci rendono felici.

Per cominciare, rimaniamo il paese in cui la felicità è possibile. Quando, qualche anno fa, il grande scrittore Jean d’Ormesson ricevette il Corriere della Serache gli chiedeva cosa gli avesse procurato più soddisfazioni nella vita, rispose senza esitazione: “Molte volte ho preso la macchina venerdì sera, ho guidato tutta la notte, sono arrivato a Portofino [en Ligurie] all’alba e io rimasi a Roma fino a domenica sera. Poi sono partito per presentarmi lunedì mattina alla stesura del Figaro. Distrutto, ma molto felice”. Nella mitologia francese viaggio su strada, prendiamo la nostra macchina e guidiamo in Italia, non ad Amburgo o Francoforte.

Perché per i francesi i tedeschi sono abbastanza bravi da ospitare la sede della Banca Centrale Europea e formare un asse Parigi-Berlino che porti stabilità, ma non per scatenare grandi passioni. I belgi interpretano il ruolo del ns carabinieri nelle barzellette francesi. Gli inglesi vivono in un paese troppo a nord, una specie di “Gran Bretagna” dove piove ancora più che a Brest o Saint-Malo. Sono gli italiani e l’Italia che fanno sognare, che rappresentano l’idea di un altro modo di vivere, forse più interessante.

READ  Direzione Napoli in Italia per David Michineau

Un luogo dove le persone sorridono non per ingenuità ma per gusto e intelligenza della vita. “Prendi la vita con entrambe le mani”, ecco una bella espressione francese che dice l’ambizione di vivere con tutta l’intensità possibile. Giusto o sbagliato

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.