Messaggio importante dall’Ambasciata d’Italia a Rabat

In un comunicato, l’Ambasciata italiana ha precisato che non vi sono commenti sui rapporti tra il Consolato Generale di Casablanca, la società di outsourcing TLS. Ha affermato che è stato implementato un processo tecnico per rivedere le date dei visti di ricongiungimento familiare, in stretta collaborazione con TLS. Questo processo ha consentito di “aumentare la disponibilità degli appuntamenti e ridurre notevolmente i tempi di attesa per la prima data disponibile per gli appuntamenti”, ha affermato l’ambasciata, spiegando inoltre che le procedure per tutti i tipi di visti e altri appuntamenti hanno già comunicato come di consueto .

Da leggere: Visti: Il Consolato italiano in Marocco è in guerra con gli intermediari

Nell’ambito della stessa dinamica, l’Ambasciata d’Italia intende porre fine al problema degli intermediari. Ha indicato che saranno attuate operazioni tecniche per impedire le nomine da parte di intermediari, poiché non hanno nulla a che fare con TLS. Da inizio anno l’Italia ha aumentato dell’84% il numero di visti concessi ai marocchini rispetto allo stesso periodo del 2021.

READ  Verso la creazione di un fondo sovrano sostenuto da guadagni inaspettati di gas in Mozambico - VivAfrik

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.