Matteo Salvini rischia di avere un ruolo marginale nel nuovo governo italiano – EURACTIV.com

È probabile che il leader della Lega Matteo Salvini abbia un ruolo secondario nel nuovo esecutivo italiano, nonostante la posizione del suo partito di estrema destra come partner secondario della coalizione dopo la vittoria elettorale della destra la scorsa settimana.

Sebbene Giorgia Meloni avrà probabilmente il compito di provare a formare un governo, il presidente Sergio Mattarella avvierà formalmente le deliberazioni sulla scelta del capo del nuovo potere esecutivo solo una volta che i presidenti di Senato e Camera dei rappresentanti saranno eletti dal Parlamento, che si riunirà a ottobre 13.

Il leader dei Fratelli d’Italia cerca uomini e donne”Comandoper formare la sua squadra di governo, ma molti si chiedono se questo significhi che i politici saranno tratti dall’interno dei partiti o da tecnici esterni, come avveniva nei precedenti governi tecnocratici.

I ministeri devono essere divisi tra i fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia. La Meloni dovrà presentare una lista di nominativi al Presidente Mattarella, che dovrà approvarli (o meno) e nominarli.

Il leader leghista Matteo Salvini avrebbe voluto tornare al ministero dell’Interno, come è successo nel governo “Conte 1” nel 2018. Gli analisti prevedono che, sebbene le fonti indichino che avrebbe altrimenti minacciato di rompere l’alleanza, è improbabile che otterrà ciò che vuole. L’esito più probabile è la direzione del ministero dell’Agricoltura.

Tuttavia, secondo gli analisti, la leadership di Salvini nel suo partito si sta indebolendo e si parla già della nomina di un nuovo ministro.

L’alternativa è che Giorgia Meloni offra il ruolo di vicepremier sia a Salvini che al coordinatore nazionale di Forza Italia, Antonio Tajani, cosa che probabilmente farà piacere ai vertici della coalizione sindacale.

READ  La comunità internazionale condanna il colpo di stato in Myanmar

Il Sig. Tajani, ex Presidente del Parlamento Europeo e Commissario Europeo e Vicepresidente del Partito Popolare Europeo (PPE), è tra i nomi dei potenziali candidati al Ministero degli Affari Esteri o della Difesa, due posizioni chiave.

L’attuale copresidente del Gruppo nazionale riformista e conservatore al Parlamento europeo, Rafael Vito, controlla il ministero degli Affari europei.

Continuo a leggere una ricostruzione irrealistica di potenziali ministri in un governo di centrodestra. Dopo amministrazioni fallite (…), vi assicuro che lavoriamo all’interno di un team di alto livello che non vi deluderà. Non credere alle bugie che vengono raccontateGiorgia Meloni ha scritto su Twitter.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.