Manosque: Il 18° Blues e Polar si preparano

Il Blues & Polar Festival 2022 sarà dedicato a Jack Meany, regista, autore, speaker e carismatico capo degli amici di Jean Gionno, scomparso il 7 giugno. Follemente innamorato del lavoro di Giono, appassionato di thriller come lui e noi, ha saputo ritagliare sceneggiature di sceneggiatori mondiali per comporre letture “custom”, meravigliosamente lette da Sophie Brochet e Antoine Cousins ​​a Parigi, liberamente consultabili dalla via ufficiale Sylvie Giono per Blues & Polar.

Nel programma di questa diciottesima edizione organizzata il 27-28 agosto 2022 a Manosque:

Sabato 27 : Apertura del 18° Festival Blues e Pole Les Voix de Tous-Aures.

16 ore: “Blues mediterraneo” con il Korea Trio. (La polifonia contadina dal nord al sud Italia). Curmaïa dura 40 giorni e hai i piedi nel fango, semina il riso per 12 ore. Fu la Munda che per decenni attirò nella Pianura Padana migliaia di lavoratrici. E ieri sera, queste mondane si sono ritrovate per la Curmaïa, una grande festa pagata dal suo capo! Il trio Curmaia gestisce queste canzoni che scandiscono lotte e stagioni. Tre voci si scontrano e si intrecciano attorno agli antenati e al vivace divertimento della polifonia.

Posizione della Cappella Tus Oras a Manosque. Parcheggio organizzato per disabili. Ristoro Friends of Sant Branca. Food truck “Savoia o Bayan?” » Salone del gelato alla scoperta della zuppa di pesto e scaramouche. Ingresso libero.

18 ore Un incontro letterario all’aria aperta davanti alla cappella. Maud Tabachnik è l’ospite d’onore del festival 2022. Romanziere atipico che ha iniziato tardi la sua carriera di scrittrice, scrive romanzi che rasentano diversi generi: thriller, thriller politici, romanzi polizieschi storici… più di 30 thriller e solo pubblicato “Les Faisceaux de lapeur” edito da Edizioni City. Uno dei sette “Blues e Polar / Counts of Provence 2022 favoriti”. Siamo orgogliosi di dargli il benvenuto a Manosque.

READ  Festival di Deauville: Anna Girardot in un abito senza spalline, affascina la folla

Dedica agli autori sulla piattaforma Espace Culturel Hyper U Manosque. Maud Tabachnik, Christian Blanchard, Pauline Clavier, Pierre Boucheret, Barbara Abel, Arnaud Rosenne e René Freigny saranno alla confluenza delle colline di Tus Aures davanti alla chiesa dedicata a San Pancrazio per scoprire e incontrare i loro lettori.

19:30 / 21:00: Un aperitivo all’aperto nel cortile antistante la chiesa. Concerto blues rock con il duo Marius Ashtray (chitarra voce) e Jean-Gilles Sharvut (sassofono) e ospiti.

domenica 28

Dalle 12:00 alle 15:00: Un grande picnic sul prato, aperto a tutti, nello spirito della tradizionale Pasquetta a Tous-Aures organizzata ogni anno dagli Amici di Sant-Brancaï.
La prima uscita di blues e pole music condotta da Pierre Meg e ospiti di From Vincent Scotto to the Rolling Stones.
16 ore: Incontro letterario “Alle radici della terra” presso la Cappella di Tous Aures guidato da Jean-Pierre Tessier e René Fregny, Padrino del Blues e del Polo con Caroline Comte, Céline Picard, Marie-Noel Paschal, Pierre Meg e Jeanine Gerson Beer, Patrick Collum, giornalista culturale della Provenza e co-fondatore dell’editoriale L’Ecailler du Sud e Michele Avonio (poeta e paroliere).

Ristoro Friends of Sant Brancaï per il restauro della cappella All Aures, Food Truck “Savoie or Good? e Scaramouche Glacier. L’ingresso è gratuito.

18:30 – 20:30: CONCERT DELTA BLUE (Jean-Paul Avellaneda (chitarra-voce), James Pace (tastiera e organo hammond), Stephen Avellaneda (batteria), Nicholas Boone (basso).

20:45: Cinema all’aperto, proiezione di Bendabilili, musical del 2010, del Cinéma de Pays.

Un affollato evento da non perdere per tutti gli appassionati di blues e musica thriller!

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.