Madonna – La Bouque de Noel – Informazioni sportive – Skateboard

sopra molto

Clement Noel, vincitore di Val d’Isère durante la sua prima gara di slalom dell’inverno, dopo aver vinto entrambe le manche, attendeva con trepidazione questa sera a Madonna.

Ancora una volta impressionante, ha firmato per un primo round quasi perfetto e ha lasciato il suo sfidante più vicino, il campione del mondo Sebastian Voss Solifage a poco più di 0,50 secondi, e gli altri più lontano.

Su un altro pianeta, la persona che è attualmente il miglior specialista della disciplina, inizia il suo secondo turno con lo stesso ritmo. Molto impressionante per tutto il percorso, con la sua velocità di marcia unica, allarga ancora di più le distanze.

Clément Noel ha aumentato il suo vantaggio sui cancelli e ha raggiunto il fondo del muro, la principale difficoltà su questo percorso con un buon secondo margine su Voss Soltag. Soprattutto, ha ancora poche porte da aprire per rivendicare la sua decima vittoria in carriera.

Requiem è stato detto ma lo scenario si trasformerà in un incubo per i Vosgi che cadono sulla penultima porta senza riuscire a passare tra le ultime due azzurre.

Sconvolto in tribuna, il pubblico italiano ancora senza parole, il compagno di squadra Alexis Pinturault si prende la testa con entrambe le mani e, completamente infastidito, Clément Noel lascia immediatamente la zona del traguardo.

È difficile, difficilissimo per uno che domina la sua disciplina, ma se continua a pattinare a questo livello il decimo successo non tarderà.

Vantaggi del campione del mondo

La medaglia d’oro mondiale 2021 Sebastian Vos Solvage non voleva alzare le braccia quando Noel ha perso tutto. Gli zigzag sanno che tutto è ridotto al millimetro in questo sistema e nessuno si accontenta delle disgrazie degli altri.

READ  Some NFL draft decision notes in Alabama

Dominato dal francese, il norvegese è riuscito a concludere la stagione davanti a tutti dopo due netti rialzi. Un buon pattinaggio, una buona tecnica e un fisico garantito gli hanno regalato una seconda vittoria in carriera.

Questo eroe poco conosciuto, anche nel suo stesso paese, merita un grande onore.

Il ritorno di Alexis Bentorault

Di ritorno dall’Alta Badia con un budget “marcio”, il portatore della sfera di cristallo si è brillantemente ripreso su questa rampa della Madonna. Impressionante su entrambe le piste, Savoy è salito sul 73° podio.

Ha concluso appena 0,10 secondi dopo il norvegese e ha dimostrato, se necessario, che il suo livello è ancora lì.

Subito dietro di lui, a 0,01 sec, troviamo lo svedese Christopher Jacobsen in salita.

Forte e sempre in attacco, viene a cercare il secondo podio della sua carriera, dopo aver conquistato il secondo posto a Val d’Isère e subentrando da capitano, pareggiando con Vos Solivag.

E anche il locale Alex Vinitzer ha deliziato i suoi fan con un impressionante quarto posto in 0,26 secondi. L’italiano, che porta anche l’oro sotto i piedi, continua ad avanzare verso le vette.

Per lode, troviamo in quinta elementare un altro norvegese, Timon Hogan che scade a 0,85 secondi.

Il secondo turno sarà utilizzato dagli svizzeri Luca Millard. Perfetto da cima a fondo, il Vallese scenderebbe semplicemente dal 29° al sesto posto. Un ritorno è tanto sorprendente quanto raro.

Il suo punteggio per evitare il naufragio tortuoso dell’Helvetic non è affar loro stasera, e anche peggio per gli austriaci con Michael Matt 20, come il miglior punteggio.

Victor Moffat Gende, Autore della bella gara, si classifica 9° in questa gara di slalom con un risultato strepitoso.

READ  Michigan State Basketball Fade in Paint Vs. Treveon Williams, Bordeaux

La classifica completa è qui

Le classifiche dei Mondiali qui

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *