Lungometraggio “Disco Boy” raffigurante l’isola

Disco Boy riunisce un eclettico team internazionale composto dall’attore e coreografo tedesco Franz Rogowski, dal senegalese Morr N’Diaye (per la prima volta sullo schermo), dall’artista e influencer ivoriano Laetitia Ky, dall’attore italiano Matteo Olivetti o persino dall’attore polacco Robert Wieckiewcz.

Filmato da Helen Lovart (direttore della fotografia per Agnes Varda, Larry Clark, Alice Rohrwacher e l’ultima macchina da presa d’oro, Morena). Vitalic compone la musica originale e le scene di danza sono coreografate dal nigeriano Qudus Onikeku. Il film è stato prodotto da Lionel Masol e Pauline Siegland per Grand Hoyt Film, in coproduzione con Division, Dugong Films in Italia, Donten & Lacroix, in Polonia e Panache Productions in Belgio.

Con un budget di 3,5 milioni di euro, ha convinto Disco Boy Eurimages, CNC (Anticipo sugli incassi, CVS, Mini Trattato franco-italiano), Canal +, Ciné +, Regione e Riunione Ile-de-France, SOFICA Cinémage, Cine Axe, Arte Cofinova, Breizh Film Fund e MIBAC, Wallonia Brussels Fund, Movie Tax Invest, Polish Film Institute e Podkarpackie District. KMBO distribuirà il film in Francia.

Charades garantirà le vendite internazionali.

Nato in Puglia, Giacomo Abruzzi è stato prima direttore artistico della televisione pubblica palestinese AQTV e poi fotografo, prima di laurearsi a Le Fresnoy e ricevere una menzione speciale dalla giuria nel 2011. I suoi cortometraggi e lungometraggi documentari hanno vinto premi in diversi festival (Torino. Winterthur, Indiesbua, Tampere…). Il suo cortometraggio Stella Marris è stato selezionato appositamente al César 2015 e ha vinto il Canal + Award al Cinémed. Les Cahiers du cinéma scrive di cinema: prima di diventare attivo, il cinema di Giacomo Abbruzzese era prima di tutto vivace e stimolante. Artista in residenza alla Cité Internationale des Arts, al Festival di Clermont-Ferrand e alla Cinéfondation di Cannes, Giacomo continua il suo lavoro di regista tra Francia e Italia e si prepara a girare il suo primo lungometraggio, Disco Boy.

READ  Un festival del cinema di montagna sotto i Monti Tatra!

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *