L’Ufficio federale della sanità ha annunciato 16 nuovi casi

L’Ufficio federale della sanità ha annunciato 16 nuovi casi

L’Ufficio federale della sanità pubblica (OFSP) ha annunciato mercoledì sul suo sito web che in Svizzera sono stati segnalati 16 nuovi casi di vaiolo delle scimmie. Ciò porta il numero totale di casi di malattia confermati in laboratorio a 181.

Ha aggiunto che al momento la Federazione federale della sanità (UFSP) non prevede rischi per la popolazione e i dati epidemiologici nazionali e internazionali indicano restrizioni sull’epidemia. Il gruppo demografico più colpito oggi sono gli uomini che hanno rapporti sessuali con uomini.

L’UFSP presuppone un netto aumento del numero di contagi in Svizzera e tra gli altri gruppi di popolazione. L’UFSP segue da vicino la situazione, d’intesa con i Cantoni, il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie vicino a Stoccolma e l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS).

meno pericoloso

Il vaiolo delle scimmie è un parente meno pericoloso del vaiolo, essendo stato sradicato da circa quarant’anni. La malattia inizia con febbre alta e progredisce rapidamente in un’eruzione cutanea con formazione di croste.

La malattia infettiva è trasmessa all’uomo da altre specie animali, possibilmente roditori (zoonosi). È anche possibile che l’infezione venga trasmessa da persona a persona.

READ  Un sequel fantascientifico sottovalutato pronto per essere riscoperto

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *