Louna Aubert porta una medaglia d’argento a Sisteron dall’Italia

Incoraggiata dai genitori, ma con una determinazione tutta sua, Louna Aubert è oggi vicecampione del mondo nella sua categoria in kick boxing o muay thai. È con orgoglio che ha potuto indossare la medaglia d’argento che ha vinto ai mondiali juniores WAKO che si è svolto in Italia. Titolata più volte, è campionessa di Francia 2022 e ha posticipato i Mondiali dello scorso maggio contro i turchi.

Torna a Sisteron (Alpi dell’Alta Provenza), racconta questa nuova esperienza che completa le precedenti in ordine nel suo baule della memoria. Ha combattuto negli juniores (- 52 kg). “Era la mia ultima gara in questa categoria. Sono semiprofessionista, in classe A. Le modalità non cambiano, tranne che nel galà dove non ci sono più protezioni per gambe e testa”.

Ha combattuto contro un uzbeko nel primo incontro e contro un serbo nel secondo. “La cosa più difficile è aspettare e vedere gli altri combattere e gestire il proprio peso. Ho vinto il primo incontro, ma ho perso contro il serbo purtroppo a 15 secondi dalla fine. Ero in testa ai tre turni e l’arbitro ha deciso di darmi un negativo punto a 15 secondi dalla fine. Ho visto sui volti degli allenatori che non andava bene. Ho dato tutto fino all’ultimo secondo. Non ho perso niente”.

Una lotta molto dura

Questa lotta è la più dura della sua vita. “Era sempre lì, non si lasciava andare. È stato molto faticoso, mi ha dato filo da torcere. Era la vice campionessa del mondo, sapevo qual era il suo livello. Sono rimasto sorpreso dalla mia prestazione. A Nell’ultimo minuto di riposo, il tecnico della Francia mi ha detto: “In due minuti sei campione del mondo”. Non mi ero reso conto che stavo vincendo. E purtroppo… la decisione dei giudici è irrevocabile. È come questo.” Osservando il suo avversario qualche giorno prima, aveva visto di essere mancina. “I mancini non sono facili da boxare. Ho visto tutti i suoi combattimenti al WAKO.”

Ha ancora bei ricordi di quell’esperienza. “Ci sentiamo fuori tempo. Pensiamo solo a quello, mattina, mezzogiorno e sera. E poi torniamo alla realtà”. Sabato sera si svolgerà la 15° Louna Boxing a cui parteciperà naturalmente. “Sarà il mio primo galà semi-professionale. Mi permetterà di voltare pagina. Ed è l’ennesimo passo”. Lo stress può essere penalizzante sul ring. “Puoi perdere la tua boxe. Devi usarla in modo positivo. Ogni incontro è diverso, nessuno è uguale. Abbiamo paura di perdere e abbiamo una grande scarica di adrenalina”. Oggi può vantarsi di essere vice campionessa del mondo e intende vendicarsi da senior.

READ  Covid, la nuova variante "inglese" può rendere inefficaci i vaccini? - Corriere.it

Francoise LATOUR

Louna boxe a Les Marres sabato 22 ottobre alle 19:00 kick boxing e boxe inglese K1. I combattimenti iniziano alle 20:00 Prenotazione dei tavoli ad anello allo 06 85 24 42 24. Ingresso: 13 euro.

Programma

Venerdì 21 ottobre: 17:40 – partenza in auto Retro Passion dall’hotel Les Chênes. 17:50 – arrivo della processione in Val de Durance. 18:00 – Pro peso in wenge.

Sabato 22 ottobre: 18:45 – apertura della palestra Les Marres. 19:45: presentazione dei partner. 20 – lancio della serata con il presentatore JP Arthur lo spettacolo FullDance.

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.