L’OM strappa la vittoria a Basilea e si qualifica ai quarti di finale

Guidato dal risultato, l’OM si è spaventato ma ha finito per abbandonare l’FC Basilea (2-1) giovedì negli ottavi di finale dell’Europa League Conference League. Il Marsiglia ha già vinto l’andata (2-1), e quindi giocherà i quarti di finale.

Il Marsiglia ha sofferto e il Marsiglia ha tremato in una calda atmosfera, ma il Marsiglia ha compiuto la sua missione. Una settimana dopo la vittoria all’andata al Velodrome (2-1), la squadra dell’OM ha lottato per battere l’FC Basel (2-1) giovedì sera nella gara di ritorno degli ottavi di finale della European Conference League. Un risultato sinonimo di qualificazione ai quarti di finale di questa nuova competizione immaginata dalla UEFA. Il sorteggio si svolgerà venerdì dalle 13 (su RMC Sport).

>> La cosa migliore delle Coppe Europee è seguire RMC Sport e iscriversi alle nostre offerte

Harriet è goffa, meno decisa

Con undici rinnovati (Gerson, Boubacar Kamara e Arcadius Milik erano in particolare sostituti), il Team Basel è stato battuto al Parc Saint-Jacques dal Team Basel senza complicazioni. Peggio ancora, hanno portato l’attuale secondo posto nel campionato svizzero di dieci minuti dopo aver avuto l’opportunità di mettersi al riparo nel primo periodo. Coerente fin dall’inizio in assenza dello squalificato Dimitri Payet, Amin Harit ha ricevuto un rigore dopo aver tagliato l’olandese Wouter Burger, e non viene nemmeno squalificato dall’azione. Il marocchino ha voluto rendersi giustizia, ma non ha incrociato abbastanza per ingannare Heinz Lindner, che è partito dalla destra (35° posizione). Un duro colpo per l’OM, ​​nella migliore delle ipotesi non difensivo e non abbastanza creativo in attacco.

Prima di cedere il posto a Melek allo scoccare dell’ora, Cedric Bakambu non ha risparmiato sforzi, ma ha mancato di un po’ di sottigliezza (e di successo) per deviare le sue azioni (26, 36, 61). Ma sull’1-0 per i locali, e nonostante un po’ di nervosismo, l’OM ha il vantaggio di non crollare. Ancora meglio, Cengiz Under si è assicurato di tranquillizzare la folla pareggiando al 74′ con un tiro basso di sinistro su Caviar del nuovo arrivato Gerson. Primo gol del padiglione turco in Conference League. Già il suo undicesimo in tutte le competizioni. Il Marsiglia è addirittura avanzato dopo i tempi supplementari grazie a Valentin Ronger, che in questa stagione non ha ancora segnato (90+3). Un altro architetto per questa qualifica si chiama Steve Mandanda.

READ  Sport | Paul Pogba lavora su un documento intimo prima del suo trasferimento

Mandanda è sempre al livello

A 36 anni “Il Fenomeno” sta vivendo una stagione a dir poco complicata a livello personale. Mentre Jorge Sampaoli ha parlato di rotazione con Pau Lopez ad inizio stagione, il giocatore più coinvolto nella storia dell’OM sa benissimo cosa lo attenderà quando arriverà il weekend. Alternativa in Ligue 1, solo le serate europee danno diritto a una boccata d’aria fresca. Ne trae pieno vantaggio. Nuovo titolare in Svizzera, è stato più volte decisivo. In linea con le sue recenti esibizioni. Ha subito rassicurato la sua gente bloccando due tentativi avversari in rapida successione (15° posto), prima di rilassarsi con un tiro da curling del giovane italiano Sebastiano Esposito (20). Ci volle un nuovo orizzontale per respingere un missile dal Wouter Burger a 20 metri (56).

D’altra parte, non può fare nulla per la partita di apertura di Dan Ndwi. L’ex attaccante dell’OGC Nice ha approfittato della negatività di Luanne Peres per aggiustare il suo colpo di testa su cross di Esposito (62° posto). Ma per lui, come per OM, l’avventura continua. Sarà probabilmente rinnovato in trimestri. Nel frattempo, il suo club non ha molto tempo per divertirsi. Domenica prossima l’incontro contro il Nizza al Velodromo per lo shock della ventinovesima giornata di campionato francese.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.