Lloveras, Vergnaud, Léauté e Jouanny hanno vinto medaglie nel ciclismo su strada

Ciclismo su strada

Che giornata per i ciclisti francesi al Circuito Internazionale del Monte Fuji! Martedì hanno portato quattro medaglie alla delegazione tricolore: un oro, un argento e due bronzi. tributo a Alexandre Loveras, ipovedente, ha vinto il processo con il suo mentore Corentin Erminault, figlio di Filippo, il campione a caccia della squadra olimpica del 1996! I due uomini hanno sconfitto l’olandese Schure-Fransen e lo spagnolo Venge Balboa-Martin Infante. Il 21enne Loveras, che soffre di una malattia congenita che gli impedisce la visione periferica, è rimasto deluso per finire quarto in pista e guadagnarsi una clamorosa rivincita sulla strada. La vendemmia francese è proseguita grazie Loic Fergunde, medaglia d’argento, ancora in prova nella classe T5 (i ciclisti manuali hanno leggere limitazioni di movimento, o senza arti).

Il 42enne ciclista, con la gamba destra amputata, è arrivato secondo dietro all’olandese Vallese. Alexandre LotteGià medaglia su pista, ha aggiunto un bronzo su strada al suo palmares, finendo terzo nella cronometro C2 (scarsa coordinazione braccio-corpo dal basso verso l’alto e nelle gambe moderate, un lato del corpo o nessun arti). ) dietro l’australiano Hicks e il belga Fromant. nell’ultimo, Johnny Florian Ha anche vinto una medaglia di bronzo nella classe H2 (mobilità limitata significativa del busto, delle gambe e delle mani). Il 29enne, tetraplegico dopo aver subito un incidente sugli sci dieci anni fa, è stato battuto solo dallo spagnolo Garrot Munoz e dall’italiano Mazzoni. Pertanto, la Francia ha finora 32 medaglie ed è al tredicesimo posto. Il totale di Rio (28) è in gran parte perso e il 25esimo gol si avvicina.

D’altra parte, Marie Batoyer, medaglia in pista, fallito ai piedi del podio in C5 (scarsa coordinazione delle braccia a livello basso, gamba di livello moderato, mancanza di un braccio o di una parte del braccio), Catel Allenson 5° posto in C4 (scarsa coordinazione su un lato del corpo, parte bassa della schiena e delle gambe, o mancanza di arti), Elise Mark dodicesimo nella categoria C3 (disturbi della coordinazione alterata, moderata limitazione del movimento dell’anca o mancanza di arti) e Riad Tarsem 10a categoria H3 (movimento gravemente limitato del tronco, delle gambe e delle mani). Nei maschi C5, Kevin Convey Si è classificato quinto, mentre Dorian Fullon Non ha terminato la gara.

READ  Italia e Galles: segui l'evoluzione del live score

Giochi Sportivi

“E’ la peggior competizione della mia carriera”. Arno il somani Non ha pronunciato parole dopo la sua lunghezza finale nella classe T47 (atleti con movimento delle braccia limitato a moderato o senza arti). Il cinque volte medagliato paralimpico non avrebbe potuto fare meglio dell’ottavo, saltando a 6,89 m, in una competizione vinta dal cubano Cervantes (7,46 m, record dei Giochi Paralimpici). Giuliano Casoli Non si è comportato molto meglio nella finale dei 1500m in sedia a rotelle, finendo settimo in 2’51”69 (personal best), la vittoria è andata all’intoccabile svizzero Hug, che ha battuto il record del mondo in 2’49’55.

calcio cieco

E la squadra di calcio francese per non vedenti, che era già sicura di non partecipare alle semifinali, ha concluso la fase a gironi con una terza sconfitta senza gol. Dopo aver perso contro il Giappone 4-0 e la Cina 1-0, i Blues hanno perso 4-0 contro il Brasile, che ha fatto riposare i suoi migliori giocatori. Quindi la Francia dovrà accontentarsi di un match di classifica per il settimo o ottavo posto.

Ping Pong

Dopo i singoli che hanno portato tante medaglie alla delegazione francese, è il momento della gara a squadre! È un buon inizio per le donne nei gruppi 6-8 (in piedi con lievi disturbi della coordinazione e moderata debolezza di braccia e gambe, o senza arti) con riabilitazione Giovedì Kamasompho e Anne Bernaud, le medaglie del singolare, in semifinale dopo la vittoria per 2-0 sui sudcoreani Kim e Lee. Mercoledì affronteranno la Cina. Vale anche per Thomas Puvis e Clement Bertier nella Classe 8 (leggera restrizione del movimento di entrambe le braccia o gambe, moderatamente limitata da una gamba o nessun arto) dopo la vittoria per 2-1 sullo svedese Carlson ad Anderson nei quarti di finale. Prossimo avversario: Ucraina.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *