L’Italia rende obbligatoria la vaccinazione per gli operatori sanitari

Inserito da Angelo Amante

ROMA (Reuters) – Il governo italiano ha detto mercoledì che tutti gli operatori sanitari del Paese dovrebbero essere vaccinati contro il Coronavirus, una misura potenzialmente controversa pensata per proteggere i pazienti più vulnerabili e combattere la riluttanza di un arto a vaccinare.

La recente scoperta di hotspot di contaminazione negli ospedali poiché il personale si rifiutava di essere vaccinato ha scatenato un putiferio in Italia, dove l’epidemia di coronavirus ha ucciso più di 109.000 persone.

I critici hanno sollevato la questione della legalità di un tale provvedimento, che obbliga a vaccinare alcune categorie di dipendenti.

Mario Draghi, presidente del Consiglio italiano, ha approvato mercoledì la decisione di obbligare tutti gli operatori sanitari, farmacisti compresi, a “vaccinare”. Il rischio della dotazione contro i combattenti della resistenza senza stipendio fino alla fine dell’anno.

“Lo scopo di questa misura è proteggere il maggior numero possibile di personale medico e paramedico e coloro che si trovano in ambienti che possono essere a maggior rischio di infezione”, ha detto il governo in un comunicato.

L’Italia, dove la campagna di vaccinazione è stata interrotta a causa delle preoccupazioni per la fornitura di dosi di vaccino, come nel caso di altri paesi dell’Unione europea, ha promesso di aumentare il numero di vaccinazioni giornaliere a 500.000 ad aprile, rispetto alle 230.000 finora.

Dalla fine di dicembre sono state somministrate circa 10 milioni di dosi.

(Versione francese, Jean Terzian)

READ  Cosa guardi in TV domenica?

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *