L’Italia non vuole la guerra ma il suo esercito è pronto

AA / Roma / Barış Seçkin

Il capo della diplomazia italiana ha annunciato mercoledì che l’esercito italiano è pronto, ma il suo Paese non vuole la guerra, mentre la guerra che Mosca sta conducendo contro l’Ucraina sta entrando nella sua quarta settimana.

“Il nostro esercito è pronto come gli altri, ma di certo non vogliamo la guerra”, ha detto Luigi Di Maio a LA7.

Parlando dei recenti sviluppi in Ucraina, Di Maio ha anche espresso contrarietà a “Italia […] alla creazione di una no-fly zone in Ucraina, perché significa che i nostri aerei da combattimento stanno combattendo e scoppia una terza guerra mondiale.

Notando che il suo paese non poteva inviare soldati in Ucraina, il capo della diplomazia italiana ha comunque espresso il sostegno del suo paese agli ucraini.

Passando alle possibili conseguenze della guerra contro l’Ucraina sull’economia russa, Di Maio ha affermato che il presidente russo Vladimir Putin “ha invaso deliberatamente l’Ucraina”, aggiungendo che il presidente russo aveva danneggiato l’economia del suo Paese.

Ha aggiunto che le aspettative indicano che l’economia russa subirà pesanti perdite a causa delle sanzioni economiche imposte dall’Unione Europea.

“Il nostro lavoro diplomatico continua senza sosta. Venerdì ho incontrato il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu al Forum diplomatico di Antalya in Turchia. Oggi è a Mosca. Il presidente francese Emmanuel Macron agisce a nome di tutti i paesi europei. Dobbiamo fare in modo che Putin raggiunga un accordo .Intorno al tavolo.

Di Maio ha detto che Kiev era pronta per la pace, ma Mosca stava scappando da essa.

La guerra russo-ucraina, iniziata il 24 febbraio, ha attirato condanne internazionali, imposto restrizioni finanziarie a Mosca e provocato l’esodo di un gran numero di compagnie internazionali dalla Russia.

READ  'Ho ucciso mia figlia': la storia spregevole di Samman Abbas, una giovane pachistana assassinata dalla sua famiglia in Italia

Almeno 726 civili sono stati uccisi e 1.174 feriti in Ucraina dall’inizio della guerra, secondo le Nazioni Unite, aggiungendo che le condizioni sul terreno rendono difficile dare un bilancio completo delle vittime.

Più di tre milioni di persone sono fuggite dall’Ucraina nei paesi vicini, ha affermato l’agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati nel suo ultimo rapporto.

* Tradotto dall’inglese da Omit Donmez

Solo una parte dei messaggi inviati, che l’Agenzia Anadolu trasmette ai suoi abbonati tramite il Sistema di Trasmissione Interna (HAS), sul sito web di AA, viene trasmessa in forma abbreviata. Contattaci per iscriverti.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.