L’Italia introduce una tassa “Robin Hood” sui profitti bancari in eccedenza

L’Italia introduce una tassa “Robin Hood” sui profitti bancari in eccedenza
Copertina del numero di martedì 8 agosto del quotidiano italiano “Il Giornale”.

A il diario, Mai dire niente di un amministratore delegato, come Giorgia Meloni “Governo Robin Hood”. L’esecutivo prenderà quindi dai ricchi per dare ai poveri, titola in prima pagina il quotidiano conservatore. Una formulazione riferita alla nuova misura annunciata lunedì 7 agosto in conferenza stampa da Matteo Salvini.

Infatti, il Vicepresidente del Consiglio ha rivelato l’istituzione di a “Imposta sugli utili eccedenti delle banche” Quale processo I suoi dettagli economici quotidiani El Sol 24 Crudo.

“Questa imposta straordinaria riguarderà il bilancio 2022 o 2023 [on taxera celui où le gain a été le plus important], e consisterà in un’imposta del 40% sul reddito da interessi netti per il 2022 (se supera il reddito dell’anno precedente di almeno il 5%) o il 2023 (se supera almeno il meno 10% dal 2022). . In nessun caso tale imposta potrà superare il 25% del valore del patrimonio netto della banca. L’imposta dovrà essere pagata a partire dal 2024.

La logica di questa procedura “Buon senso” E “uguaglianza sociale”, Allora nota Sito informativo È un articolo, Per citare le parole di Matteo Salvini, sarà“Utilizzare una parte dei profitti delle banche miliardarie per aiutare le famiglie e le imprese colpite dall’aumento dei tassi di interesse”.

Gli stessi tassi di interesse che hanno continuato a salire grazie alle politiche della Banca Centrale Europea (BCE), che lo hanno permesso “Le banche italiane guadagnano circa 5 miliardi di euro nel primo trimestre del 2023”. Se n’era già parlato alla fine di aprile sul quotidiano rumeno La Repubblica.

READ  Il CEO di Renault esclude la fusione con Nissan

Un’ondata di panico in borsa?

Quindi, attraverso questa tassa, il governo spera di riscuoterla a sua volta “qualche miliardo” Ha sostenuto Matteo Salvini, con l’obiettivo di utilizzarli nelle politiche a favore delle famiglie che hanno ricevuto un prestito a tasso variabile, ma anche in generale a favore dei “tasse più basse” Italiani.

Tuttavia, in questa fase, il governo non ha annunciato esattamente come verranno reinvestiti questi soldi, l’unica cosa certa finora è: Considerare Niente Stampa, È questo “Le banche italiane sono crollate oggi in apertura di Borsa”.

La preoccupazione potrebbe anche diffondersi, conclude il quotidiano torinese, perché il governo spagnolo ha già adottato misure simili, e ora “L’intero settore bancario europeo è sotto osservazione: il timore è che altri Paesi seguano questo esempio”..

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *