L’Italia interromperà la produzione e la vendita di veicoli con motore a combustione entro il 2035

L’Italia decide di porre fine alla produzione e alla vendita di veicoli che utilizzano motori a combustione interna fino al 2035.

Il Comitato ministeriale paritetico formato dal Ministro delle Trasformazioni Ecologiche, Roberto Cingolani, dal Ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture, Enrico Giovannini, e dal Ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, ha determinato il calendario per la sostituzione dei veicoli con motori a combustione interna in Italia.

Pertanto, hanno deciso di interrompere la produzione e la vendita di veicoli con motore a combustione fino al 2035 per decarbonizzare gradualmente i trasporti.

Per furgoni e veicoli commerciali leggeri, la data limite sarà il 2040.

Secondo il quotidiano Corriere della Sera, il governo ha così adottato una misura in linea con l’obiettivo zero emissioni di carbonio dell’Unione Europea (UE) e che solo le auto elettriche e a idrogeno potranno circolare in Italia dal 2035.

Il quotidiano riporta anche che il governo cercherà di far rispettare questa decisione presentandola al parlamento.

I produttori di auto dai motori potenti come Ferrari e Lamborghini non sarebbero favorevoli all’obiettivo del 2035, tuttavia, secondo la stampa, hanno avuto alcune eccezioni al riguardo.

READ  cosa visitare nel nord italia?

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *