L’Italia ha la meglio su una Francia già eliminata

Di fronte a una squadra italiana vittoriosa sull’Austria all’esordio in Coppa ATP, i Blues non hanno avuto margine di errore. Per sperare di vedere le ultime quattro di questa seconda edizione serrata della competizione per squadre nazionali, la squadra guidata da Gaël Monfils doveva vincere contro l’Italia, se possibile vincendo tutte e tre le partite. Tuttavia, per la sua guarigione, Benoît Paire è stato sottoposto alla legge di Fabio Fognini. Se il francese ha vinto facilmente il suo primo confronto, ha perso il filo dell’incontro, subendo sei partite di fila e il primo turno. Una serie che l’italiano ha spinto a nove partite consecutive vinte, facendo il break di entrata del secondo set. Fu allora che Benoît Paire si svegliò, vincendo cinque partite di fila per darsi l’opportunità di servire per il set di cinque partite da quattro partite a suo favore. Di nuovo al muro, Fabio Fognini ha reagito per riprendere subito e poi, in una partita unilaterale decisiva, ha segnato le sorti del match (6-1, 7-6 in 1h21 ‘).

Berrettini offre il biglietto per l’ultima piazza per l’Italia

Nel processo, Matteo Berrettini aveva un obiettivo semplice. Se ha avuto la meglio su Gaël Monfils, ha assicurato all’Italia una seconda vittoria in due giorni e l’ha piazzata in semifinale per il suo Paese. Una questione che potrebbe aver inibito il 10 ° al mondo che ha concesso il break il primo a ritrovarsi portato quattro partite a una. L’italiano è poi risalito in sella, vincendo la rimessa e poi non lasciando al francese alcuna possibilità di cancellare la sua pausa in ritardo. Se Gaël Monfils ha perso tre occasioni per riprendere il controllo, il suo avversario ha avuto meno scrupoli, firmando un secondo break consecutivo alla prima occasione prima di concludere il primo turno con uno shutout. Svincolato da un peso, Matteo Berrettini ha preso in mano la partita, portando molto presto quattro partite a una con un doppio break. Di nuovo al muro, Gaël Monfils ha risposto con una svolta bianca ma l’italiano non ha esitato a riconquistare un doppio vantaggio. Al servizio del match Matteo Berrettini ha tremato, risparmiando quattro break point ma il primo match point è stato quello giusto (6-4, 6-2 in 1h31 ‘).

READ  Coronavirus, monitoraggio ISS: "Rt sopra 1 in Veneto, Liguria e Calabria. Il Natale potrebbe provocare un aumento dei contagi, resta a casa"

Mahut e Roger-Vasselin salvano l’onore dei Blues

Con queste due vittorie italiane, il duo composto da Simone Bolelli e Andrea Vavassori ha potuto giocare il double face contro Nicolas Mahut ed Edouard Roger-Vasselin senza la minima pressione. Un’assenza di puntata che ha reso gli affari dei Blues che, mostrandosi intrattabili nel servizio, hanno saputo fare il break dalla quarta partita per concludere il primo turno alla loro seconda occasione. Il secondo set ha visto le due squadre pareggiare la partita ma, mentre le due squadre hanno lasciato cadere un break point al punto decisivo, sono stati Nicolas Mahut ed Edouard Roger-Vasselin, che, all’ultimo momento, hanno fatto la differenza prima di concludere. uno shutout (6-3, 6-4 in 1h08 ‘) e salva l’onore di una squadra francese che giovedì affronterà l’Austria per l’onore. Allo stesso tempo, la Germania di Jan-Lennard Struff e Alexander Zverev ha inflitto la seconda sconfitta consecutiva al Canada (2-1) e giocherà giovedì contro la Serbia di Novak Djokovic il biglietto per le ultime quattro.

COPPA ATP 2021
2-6 febbraio a Melbourne

FASE DI GRUPPO
Gruppo C
1- Italia 2 punti (2 vittorie, 0 sconfitte, 4 partite vinte, 2 perse)
2- Francia 0 punti (0 vittorie, 1 sconfitta, 1 partita vinta, 2 perse)
3- Austria 0 punti (0 vittorie, 1 sconfitta, 1 partita vinta, 2 perse)

Mercoledì 3 febbraio
ITALIA – FRANCIA: 2-1
Fabio Fognini (ITA) pipistrello Benoit Paire (FRA) : 6-1, 7-6 (2)
Matteo Berrettini (ITA) pipistrello Gaël Monfils (FRA) : 6-4, 6-2
Nicolas Mahut / Edouard Roger-Vasselin (FRA) battenti Simone Bolelli / Andrea Vavassori (ITA): 6-3, 6-4

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *