L’Italia ferma le esportazioni di armi a Riyadh e Abu Dhabi

Pubblicato su :

L’Italia interromperà le esportazioni di armi in Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti, due Paesi coinvolti nel conflitto in Yemen. Questo annuncio viene dopo quello della nuova amministrazione americana che va nella stessa direzione.

L’Italia revoca i permessi per esportare missili e bombe in Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti. Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio parla sul suo account Twitter di un messaggio di pace e rispetto dei diritti umani.

L’Arabia Saudita e gli Emirati sono effettivamente coinvolti la guerra in Yemen. Supportano il governo yemenita dal 2015 contro i ribelli, gli Houthi. Ma sono regolarmente accusati di tangenti contro i civili.

E c’è molta pressione in diversi paesi per chiedere la fine delle forniture di armi a Riyadh e Abu Dhabi.

Dopo aver inizialmente sospeso queste esportazioni, l’Italia le sta quindi chiaramente fermando. Una decisione definita “storica” ​​dalla Rete italiana per la pace e il disarmo. Secondo questa ONG, 12.700 bombe non verranno quindi consegnate.

L’Italia segue la scia degli Stati Uniti. Mercoledì la nuova amministrazione Biden ha annunciato la sospensione delle vendite di armi all’Arabia Saudita e di caccia F35 agli Emirati, al fine di “riconsiderare” le decisioni prese sotto il presidente Donald Trump.

READ  stazioni sciistiche in rivolta e "sull'orlo del fallimento" dopo il nuovo rinvio dell'apertura degli impianti di risalita

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *