L’Italia continua il suo contributo alla lotta al terrorismo

Il presidente del Niger Mohamed Bazoum ha ricevuto martedì una delegazione italiana, guidata dal ministro della Difesa italiano Lorenzo Guerini, accompagnata dall’ammiraglio Giuseppe Cavo Dragone, capo di stato maggiore dell’esercito italiano.

Durante la sua visita a Niamey, il ministro Lorenzo Guerini ha espresso l’intenzione del suo Paese di “continuare questo impegno” volto ad “aiutare i Paesi della regione nella lotta incessante che quotidianamente conducono alla presenza del terrorismo”.

L’azione che la Difesa italiana sta portando avanti “da tempo, sia all’interno delle Nazioni Unite e dell’Unione Europea, sia in ambito bilaterale (…) può essere ampia, in termini di attività, se il Niger lo richiede ” ha dichiarato Lorenzo Guerini.

Alle donne e agli uomini della Missione Italiana di Sostegno in Niger (MISIN), il Ministro Guerini ha espresso “le congratulazioni e la massima soddisfazione per il prezioso lavoro svolto a tutela della sicurezza e della stabilità”, congratulandosi con loro per gli importanti risultati ottenuti “grazie alla stretta rapporti di collaborazione che i reparti dell’esercito, dell’aviazione, dei carabinieri, che si sono avvicendati negli anni, hanno saputo instaurare con i reparti del Niger, nell’ambito delle attività di addestramento”.

READ  "Venezia non è in Italia": 5 info sul film con Valérie Bonneton e Benoît Poelvoorde

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.