L’Isola dei Mammut | Agenzia di stampa scientifica

L’Isola dei Mammut |  Agenzia di stampa scientifica

Nel 2017I ricercatori hanno suggerito che il mammut dell’isola di Wrangel fosse vittima di un collasso genetico, cioè dell’accumulo di mutazioni fatali che ne avrebbero portato all’estinzione. Ma, Ricercatori svedesi Uno studio pubblicato di recente mette in dubbio questa spiegazione.

I ricercatori hanno analizzato l’evoluzione genetica di questi animali nell’arco di 50.000 anni e hanno confrontato i genomi di 14 mammut indigeni dell’isola con i genomi di sette mammut che vivevano nel continente prima che i due gruppi si separassero. Secondo la loro analisi, Rapporti nuovo mondo. Originariamente sull’isola si stabilì un unico branco di meno di otto individui. Questo piccolo numero ha inevitabilmente portato ad una significativa riduzione della diversità genetica. Ad esempio, i ricercatori hanno osservato la perdita di molti segmenti specifici del DNA così come un aumento dei geni omologhi, cioè quelli in due copie identiche.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Così non perderai nessuna notizia scientifica e saprai tutto sui nostri sforzi per combattere le fake news e la disinformazione!

Tuttavia, anche la frequenza delle mutazioni pericolose per la vita è diminuita quando i mammut sono stati isolati sull’isola. Poiché questi tipi di mutazioni possono avere effetti catastrofici su una popolazione così piccola, potrebbero essere eliminati dopo pochi secoli. Gli scienziati hanno concluso che le malattie genetiche non sono responsabili della scomparsa di questi mammut. Si ritiene infatti che la comunità viva sull’isola da 200 generazioni, con una popolazione compresa tra 200 e 300 mammut.

Tuttavia, sebbene la selezione naturale sia stata efficace nell’eliminare mutazioni pericolose, non ha eliminato diverse mutazioni minori che alla fine si sono accumulate nel genoma del mammut. Inoltre, la ridotta diversità genetica può influire sull’efficacia del loro sistema immunitario.

READ  Doran sta integrando i servizi di monitoraggio dei pneumatici con Platform Science

In circostanze normali, questa perdita di diversità non sarebbe stata un ostacolo alla loro sopravvivenza. Tuttavia, probabilmente si sono trovati vulnerabili ai rapidi cambiamenti del loro ambiente, come una nuova malattia o un cambiamento climatico. In altre parole, questi mammut potrebbero essere stati meno attrezzati per rispondere ad essi, e questa potrebbe essere stata la ragione della loro estinzione, suggeriscono gli autori dello studio.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *