L’Inter concede il pareggio contro l’Hellas Verona

L’Inter concede il pareggio contro l’Hellas Verona

Mathieu Warnier, Media365, pubblicato domenica 26 maggio 2024 alle 23:00

Per l’ultima partita della stagione in Serie A, l’Inter non poteva fare di meglio che un pareggio in campo contro l’Hellas Verona. Allo stesso tempo, il Frosinone perde contro l’Udinese e conferma la retrocessione.

L’Inter non ha chiuso la stagione con i fuochi d’artificio. Incoronati Campioni d’Italia da sempre, i nerazzurri si sono ritrovati domenica a Verona per sfidare l’Hellas in occasione della 38esima e ultima giornata di Serie A. Ma i ragazzi di Simone Inzaghi non sono riusciti a far meglio di un pareggio contro una squadra che manca di fiducia. in questo ultimo tratto di stagione. Gli interisti partono alla grande con Marko Arnautovic che apre le marcature al 10′. Un vantaggio nel tabellone che però è durato solo sei minuti. Questo è il tempo impiegato da Tijjani Noslin per mettere le cose in chiaro. Con l’avvicinarsi dell’intervallo, le cariche di Marco Baroni si scatenano e questo permette a Tomas Suslov di ingannare Emil Audero, titolare nella porta dell’Inter per quest’ultima giornata. Tuttavia, l’Hellas Verona non ha potuto sfruttare questo vantaggio fino all’intervallo. Nel recupero, Marcus Thuram è riuscito a trovare Marko Arnautovic per la sua doppietta. Un gol convalidato dopo l’assistenza video per una potenziale posizione di fuorigioco su questa azione.

Inter senza soluzione, il Frosinone retrocede

Il secondo periodo ha visto le due squadre neutralizzarsi a vicenda nonostante i cambi apportati da entrambe le parti per cercare di prendere la decisione. L’Inter spinge nei minuti finali e Alexis Sanchez, entrato al 56′ al posto di Marko Arnautovic, pensa di aver fatto la parte difficile nel recupero con un pallonetto intelligente contro Simone Perilli. Ma l’ex marcatore dell’Olympique Marsiglia è stato colto in posizione di fuorigioco e questo gol è stato logicamente rifiutato. Per la settima volta in 38 giorni, l’Inter viene tenuta sotto scacco (2-2) e chiude la stagione con 19 punti di vantaggio sul Milan. Quest’ultima serata di Serie A ha visto decisa in via definitiva anche la corsa per restare. Nella lotta a distanza è l’Empoli ad avere l’ultima parola contro il Frosinone. Il club toscano, infatti, affronta l’AS Roma (2-1) e conserva il suo posto nell’élite del calcio italiano. Allo stesso tempo, la Lazio cade in casa contro l’Udinese in una partita da paura (0-1) e tornerà in Serie B appena un anno dopo averla lasciata.

READ  Giro d'Italia - Affini, Foss, Van Emden: tre Jumbo nella top 6!

You May Also Like

About the Author: Cosimo Fazio

"Evangelista di zombi. Pensatore. Creatore avido. Fanatico di Internet pluripremiato. Fanatico del web incurabile".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *