L’ex giocatore della nazionale spagnola Al Haddadi segna un nuovo obiettivo nella vita

È stato autorizzato a giocare per il Marocco a febbraio dopo aver indossato i colori della Spagna e Mounir El Haddadi ha segnato il suo primo gol martedì nella vittoria sul Burundi (1-0).

Dopo anni di lotte amministrative, Mounir El Haddadi, 25 anni, è stato finalmente in grado di abbracciare il logo della Federcalcio marocchina che è stato apposto sulla sua maglietta martedì. L’attaccante del Siviglia ha segnato l’unico gol nella partita contro il Burundi (1-0) nelle qualificazioni alla Coppa d’Africa 2022, il primo della sua carriera internazionale nella sua seconda scelta con gli Atlas Lions. Ma il terzo della sua carriera. Perché l’ex hard-core dell’FC Barcelona ha già indossato un’altra maglia A scelta: la maglia della Spagna.

Considerato un grande talento del futuro Dopo aver debuttato con l’FC Barcelona all’età di 19 anni, Mounir El Haddadi è diventato rapidamente un problema per la federazione spagnola. Certo, il giocatore aveva indossato una maglia La Ruga tra i giovani, ma l’altra sua nazionalità marocchina – ereditata dai suoi genitori – gli ha lasciato la scelta di scegliere a quale paese appartenere. Vicente del Bosque, l’allenatore della Spagna all’epoca, aveva “assicurato” il futuro internazionale di Mounir presentando il suo primo colpo di testa nel 2014, dopo appena cinque partite della Liga con il Barcellona, ​​in una partita di qualificazione per il torneo di Euro 2016 contro la Macedonia. Un’avventura senza futuro per il giocatore.

Il cittadino El Escorial, a nord-ovest di Madrid, non è riuscito a vincere a Barcellona, ​​alternando il ritorno alla squadra B e i prestiti, fino alla sua partenza al Sevilla FC nel 2019. Un periodo durante il quale il giocatore ha provveduto a cambiare la sua scelta, con l’aiuto di sostegno dalla Federazione marocchina. A causa di una serie di fallimenti, soprattutto quando Mounir ha cercato di qualificarsi per la Coppa del Mondo 2018, ha fallito.

READ  NFL Playoff Scenario Tracker | FOX Sports

Del Bosque si rammarica

La situazione ha addolorato anche Vicente del Bosque. “Penso che gli abbiamo giocato un brutto tiro, se ne è pentito nel 2017. Devi essere flessibile nella vita. Il fatto di giocare per pochi minuti non dovrebbe impedirgli di giocare per il Marocco”. “C’è stato un infortunio di Diego Costa e abbiamo scelto i giocatori della squadra Under 21 e lui è stato arrestato, e ha aggiunto per giustificare la sua decisione di tenerlo nel 2014. Doveva solo giocare. Mi sento in colpa perché Mounir non può giocare per il Marocco. “

Anche la modifica delle regole bi-nazionali da parte della FIFA nel settembre 2020 non è stata sufficiente. La FIFA, poi la Corte Arbitrale dello Sport (CAS) ha respinto consecutivamente le loro richieste perché il giocatore non rientrava nei nuovi e più flessibili criteri. Dopo aver continuato a giocare per la nazionale spagnola Under 21 dopo 21 anni di punizione. Poi finalmente è arrivata la buona notizia.

“Masina e Munir hanno portato qualità”, afferma Halhudzic.

All’inizio di febbraio, la FIFA ha finalmente ufficializzato il cambio di nazionalità per Mounir El Haddadi, che è stato scelto da questo rally a marzo, accompagnato dal nuovo arrivato Adam Massena che potrebbe, lui, aspirare alla selezione italiana.

“Massena e Mounir hanno portato qualità ed esperienza”, ha detto lunedì l’allenatore del Marocco Vahid Haloudzic. Parte superiore di The Foot sur RMC. Il Marocco oggi ha un livello di qualità molto alto, che considero uno dei migliori in Africa. Ci sono talenti ma serve spirito di squadra con una mente e non succede subito. Per vincere la Coppa d’Africa serve impegno mentale e fisico ed essere forti. Sto lavorando a questo punto. Non basta avere buoni giocatori, serve una buona squadra. Sono molto ottimista, le cose stanno andando bene “.

READ  Il Campionato Sei Nazioni: Italia

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *