L’ex capo del Movimento 5 Stelle potrebbe essere l’inviato speciale dell’Ue nella regione del Golfo – EURACTIV News

L’ex capo del Movimento 5 Stelle potrebbe essere l’inviato speciale dell’Ue nella regione del Golfo – EURACTIV News

È possibile che l’ex ministro degli Esteri italiano Luigi Di Maio venga nominato inviato speciale dell’Unione europea per la regione del Golfo. Le critiche si mescolano, il che sottolinea la debolezza del suo peso politico in Italia.

Di Maio sarà infatti il ​​migliore dei quattro candidati in gara, secondo un documento preparato da un gruppo tecnico indipendente delegato dalle istituzioni europee all’Alto rappresentante dell’UE per gli affari esteri e la politica di sicurezza, Josep Borrell, riferisce l’agenzia. io dimentico.

Gli altri candidati sono il cipriota Marcos Kyprianou, ex inviato Onu in Libia, lo slovacco Jan Kubis, ex ministro degli Esteri greco e il commissario europeo Dimitris Avramopoulos.

Questa raccomandazione è il risultato delle interviste della giuria con i vari candidati, ma la nomina ufficiale andrà a Mr. Burrell, che potrebbe non essere d’accordo con le conclusioni degli esperti.

Di Maio ha ricevuto il sostegno vocale del primo ministro italiano di estrema destra Giorgia Meloni (Fratelli d’Italia) e l’attuale ministro degli Esteri italiano Antonio Tajani – che potrebbe essere determinante nella decisione finale di Borrell.

Tuttavia, i critici si uniscono di fronte alla possibilità della nomina di Di Maio. Ex capo del Movimento 5 Stelle italiano, ha partecipato alla coalizione di governo con Matteo Salvini, leader del partito di estrema destra. Lega nel 2019, ed è entrato a far parte della coalizione di governo di Mario Draghi nel 2021.

Ma il suo peso politico è lontano da quello che era tre anni fa. A poche settimane dalle ultime elezioni politiche di settembre, Luigi Di Maio ha fondato il proprio partito politico, Partecipazione Civica (Impegno CivicoIC), che ha ricevuto solo lo 0,6% dei voti, il che ha portato alla sua scomparsa dalla scena politica.

READ  Dabaiba chiede di espandere la partecipazione alla lotta all'immigrazione illegale

Il processo di selezione dell’inviato speciale europeo nel Golfo Persico “In corso, e non appena sarà completato annunceremo la data.”Lo ha detto il portavoce del Servizio europeo per l’azione esterna (SEAE), Peter Stano.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *