L’ex campione italiano Davide Rebellin è morto in bicicletta in un incidente stradale

L’italiano, stella del gruppo degli anni 2000, è entrato negli archivi per via della sua longevità. È morto mercoledì dopo essere stato investito da un camion durante un’uscita di allenamento.

insurrezione. Il suo nome è associato agli anni 1990-2000. GM, Polti, La Française des Jeux, Liquigas e Gerolsteiner hanno reso il piccolo italiano una delle stelle del gruppo. Davide Rebellin ha avuto una splendida primavera nel 2004 vincendo l’Amstel Gold, Flèche Wallonne (una gara che ha vinto tre volte) e Liegi-Bastogne-Liegi. La sua lista di premi comprende anche Parigi – Nizza (2008) e la Classica San Sebastian (1997).

La sua carriera è stata segnata anche dagli steroidi. Medaglia d’argento alle Olimpiadi di Pechino 2008, ha dovuto restituire la medaglia dopo essere risultato positivo al Cera. Gli è stata concessa una sospensione di due anni. “ Caso molto controverso, il Tribunale di Padova lo assolse sette anni dopo: si dichiarò sempre innocente Ricorda La Gazzetta dello Sport.Mi ha infastidito molto durante il mio viaggio.Ha spiegato ad AFP nel 2016. Dopo la sospensione ho ripreso a giocare in piccole squadre perché la porta era chiusa ovunque, soprattutto nelle grandi formazioni.

Poi l’italiano (51) si è divertito a prolungare la sua lunga carriera (1992-2022, cioè … 30 stagioni) fino a questa stagione sotto i colori della squadra italiana Vitalcare Vega, dopo aver giocato nelle squadre serbe. , algerino, belga, kuwaitiano o polacco. “Andare in bici è pura passione”riassunto un giorno su La Gazzetta dello Sport.

È stato falciato da un camion durante un volo di addestramento

È stato investito da un camion mercoledì durante un’uscita di allenamento. “Secondo la prima ricostruzione riportata da Il Gazzettino, il camion in uscita dal vicino svincolo autostradale ha travolto e ribaltato l’uomo in bicicletta, che è morto sul colpo”. Lo riferisce Il Messaggero. L’autista, secondo quanto riferito, è fuggito.

READ  Il ritorno di Pogba sarà ritardato ulteriormente

Un’altra tragedia stradale L’italiano Michele Scarponi, vincitore del Giro d’Italia nel 2011, è morto nel 2017 dopo essere stato investito da un camion durante una gita di allenamento.

Le mie condoglianze alla famiglia e agli amici di David Rebellin, collega e concorrente da molti anni Alejandro Valverde ha risposto rapidamente.

Guarda anche Ciclismo: come Raymond Boulder è diventato un’icona

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.