L’epidemia di Ebola è sotto controllo

AA / Kampala, Uganda / Hamza Keon

L’epidemia di Ebola in Uganda è sotto controllo e potrebbe essere annunciata nei prossimi giorni, secondo la massima autorità di sanità pubblica africana.

L’Uganda ha dichiarato il suo ultimo focolaio di Ebola lo scorso settembre. I funzionari hanno affermato che è stato causato dal ceppo sudanese relativamente raro del virus, per il quale non esiste un vaccino o un trattamento approvato.

Il numero di infezioni e decessi è diminuito dopo la prima ondata virulenta, con il bilancio totale delle vittime ora a 56 morti e 142 infezioni, secondo il ministero della salute.

“L’ultimo caso confermato è stato 39 giorni fa”, ha detto giovedì Ahmed Oguel-Uma, direttore ad interim dei Centri africani per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), durante una conferenza stampa.

“Se entro il 10 gennaio non verranno segnalati nuovi casi, l’epidemia sarà sicuramente sotto controllo”, ha aggiunto.

Ahmet Oguel Uma si riferiva alle linee guida dell’OMS, secondo le quali un Paese è dichiarato libero dal virus Ebola se non vengono segnalati contagi per 42 giorni.

Uma ha affermato che anche nel paese sono in corso studi sui vaccini.

Secondo il Ministero della Salute dell’Uganda, al momento non ci sono casi attivi nel paese, mentre il presidente Yoweri Museveni ha revocato tutte le restrizioni relative all’epidemia di Ebola il mese scorso, affermando che il paese ha “invaso l’Ebola perché la gente sa come stare attenta”.

* Tradotto dall’inglese da Mourad Belhaj


Solo una parte dei messaggi inviati, che l’Agenzia Anadolu trasmette ai propri abbonati tramite il Sistema di radiodiffusione interna (HAS), viene trasmessa sul sito web di AA, in forma abbreviata. Contattaci per iscriverti.

READ  Solo il 3% degli scettici del clima è veramente qualificato in scienze del clima

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.