“Legare la bocca”, quando si suppone che legare la bocca favorisca il sonno

“Legare la bocca”, quando si suppone che legare la bocca favorisca il sonno

su tik tok, Molti video Ora stanno esaltando i benefici del “bendaggio della bocca”, la pratica di mettere del nastro adesivo sulla bocca prima di andare a letto – e tenerlo acceso tutta la notte. Non ha nulla a che fare con il BDSM: gli utenti che consigliano questa routine stravagante affermano che aiuterà tutti coloro che la adotteranno a sentirsi riposati al risveglio, letteralmente.

Gizmodo si inchinò Secondo questa nuova tendenza, dovrebbe prevenire il russamento, migliorare la qualità del sonno e consentire di respirare meglio al risveglio. La domanda è semplice: cosa dice la scienza riguardo al bonding della bocca, che si dice aiuti anche contro l’apnea notturna?

Per tua informazione, l’apnea notturna – il fenomeno che porta alcune persone a smettere di respirare durante il sonno – ha l’effetto di interrompere la respirazione, poiché il cervello reagisce alla mancanza d’aria svegliandole per costringerle a riprendere. Di nuovo il loro respiro. Esistono due tipi: l’apnea ostruttiva, o sindrome dell’apnea ostruttiva del sonno (OSAS), che si verifica quando i muscoli bronchiali impediscono la respirazione, e l’apnea centrale, in cui il cervello dimentica di segnalare al corpo di respirare.

Risultati contrastanti

Questa è la prima forma in cui dovrebbe essere possibile impedire la registrazione orale, almeno se vogliamo credere agli utenti di Internet che la promuovono. Quando dormono, le persone con SAIS tendono a respirare attraverso la bocca per compensare i blocchi delle vie aeree. Spesso però si ottiene l’effetto opposto, soprattutto perché la lingua tende a cadere verso la parte posteriore della bocca e ostruire l’uscita dell’aria. In teoria, l’uso del nastro adesivo dovrebbe costringere le persone a respirare attraverso il naso a tutti i costi.

READ  Foto: SFU Burnaby esegue fantastici esperimenti di "Scienza in azione".

La prova che questa pratica non è nuova è che Gizmodo ha ottenuto i risultati Da uno studio risalente al 2015Il che spiega cosa usano le persone “macchie dei pori orali” (Quindi nastro adesivo non proprio commerciale) In realtà hanno visto una riduzione del russamento e gli attacchi di apnea notturna sono diventati più rari. Altri affaririsalente al 2022, mostra che il 65% delle persone con una forma lieve di SAIS ha riscontrato miglioramenti grazie a questo tipo di pratica.

Il problema è che i due studi scientifici in questione sono stati condotti su campioni troppo piccoli per trarre conclusioni definitive. Un’altra preoccupazione: uno studio del 2015 ha anche dimostrato che un terzo degli utilizzatori di cerotti ha visto peggiorare la propria apnea notturna. Gizmodo cita anche altre ricerche che suggeriscono che, nonostante il nastro, molte persone provano ancora a respirare attraverso la bocca, il che alla fine può portare al soffocamento.

Per quanto riguarda la respirazione, non sono state ancora condotte ricerche scientifiche sugli effetti di questa pratica su di essa, ma è dubbio che tenere la bocca chiusa per sei-dodici giorni possa avere effetti positivi. Si tratterà senza dubbio di una stanza umida e poco ventilata; Ma la scienza avrà sicuramente voce in capitolo tra qualche mese o qualche anno, se la tendenza “alla bocca chiusa” continua e diventa necessario studiarne i potenziali benefici e rischi.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *