Le foreste sono i nostri migliori alleati contro il cambiamento climatico?

Le foreste sono i nostri migliori alleati contro il cambiamento climatico?

Le nostre foreste sono preziose. da più punti di vista. Ci aiutano a ridurre il riscaldamento globale immagazzinando carbonio, ad esempio. Ma soffrono anche dello stesso riscaldamento. Di più. Altri sono un po’ meno. Presto sarà importante determinare su quali elementi concentrare gli sforzi di ristrutturazione.

Sarai anche interessato

[EN VIDÉO] Piccole foreste, una soluzione al riscaldamento globale? Il giapponese Akira Miyawaki ha inventato negli anni settanta un metodo che porta il suo nome…

Sul versante californiano, una massiccia siccità durata tre anni, tra il 2012 e il 2015, ha devastato le foreste di pini Ponderosa, devastate da un’invasione di minuscoli scolitidi, i coleotteri dei pini. Su scala più ampia, circa 130 milioni di alberi daclassificareclassificare Matt diverso. affiliato Ricercatori del Laboratorio Nazionale di Los Alamos (Stati Uniti) annuncia oggi che queste foreste potrebbero non riacquistare la loro precedente densità per un secolo. Problema con la memorizzazione dei file carboniocarbonio. Ma la buona notizia è che queste foreste ora sembrano essere protette da ulteriori attacchi, proprio a causa della loro minore densità.

I ricercatori hanno spiegato le complesse interazioni. Con il riscaldamento globale, i coleotteri della corteccia stanno crescendo più velocemente. Pochi di loro muoionoinvernoinverno. con il pressionepressione per colpa di SiccitàSiccità Che si moltiplicano, le foreste più densamente popolate diventano anche più suscettibili agli attacchi dei coleotteri. E solo una volta che la densità della foresta è stata notevolmente ridotta dai coleotteri della corteccia, ha detto, le foreste sono diventate di nuovo più resistenti. Un fenomeno da considerare quando si pianifica la rigenerazione forestale.

READ  Lo scheletro degli astronauti si riprende male dal volo spaziale

Quali sono gli effetti del riscaldamento globale sulle foreste?

affiliato Ricercatori dell’Università dello Utah (Stati Uniti) lo conferma. Secondo loro, le aree degli Stati Uniti più a rischio di perdita di carbonio dalle foreste a causa di incendi, stress climatici o danni da insettiinsetti – Tre ragioni che stanno diventando sempre più frequenti nel contesto del cambiamento climatico – Sono stati implementati molti progetti di compensazione del carbonio attraverso la copertura forestale. “È davvero urgente aggiornare questi progetti”William Anderig, autore principale dello studio, commenta in A comunicazione.

Devono essere identificate interazioni complesse

Lui e il suo team hanno mappato il probabile futuro delle foreste statunitensi di fronte al cambiamento climatico non solo attingendo a dati storici, ma anche utilizzando l’apprendimento automatico per determinare quali specie di alberi delle prese d’aria climatiche preferiscono di più e grazie a modelli complessi che includono interazioni tra ecosistemi Eatmosfereatmosfere. Se questi diversi modelli mostrano alcune differenze, presentano anche alcuni punti di convergenza.

Riscaldamento globale: la metà degli alberi piantati non sopravvive

Pertanto, secondo i ricercatori, le foreste del paese dovrebbero, entro la fine del 21° secoloH secolo, immagazzinando tra i 3 e i 5 miliardi di tonnellate di carbonio aggiuntivo. È una buona notizia. Anche se va notato che se non fosse stato per il riscaldamento globale, la cifra sarebbe aumentata a quasi 9,5 miliardi di tonnellate.

Les chercheurs signalent also qu’un grand nombre de projets forestiers de compensation carbone — planter des arbres pour capter le carbone dans l’atmosphere –, surtout dans le sud-est et sur la côte ouest des États-Unis sont voués à l ‘Perdita. Prima della fine del secolo, le aree riforestate emetteranno carbonio, attraverso incendi o attacchi di insetti, invece di immagazzinarlo.

Ma molte domande rimangono senza risposta. Quanto lontano porta l’aumento delle concentrazioni di anidride carbonica?2 Nell’atmosfera possono giovare piante e alberi e aiutarli a crescere di più? Quali sono i reali effetti del fuoco, dello stress climatico e degli insetti sulla morte degli alberi? O come si muoveranno i biomi? I ricercatori dovrebbero rispondere il più rapidamente possibile. Intanto se lo ricordano Combatti il ​​cambiamento climatico il prima possibile e passa a un futuro a basso consumo energetico. problemaproblema Il carbonio riduce drasticamente i rischi che le foreste rischiano di affrontare e aumenta i potenziali benefici che possiamo ottenere da quelle stesse foreste»..

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *