L’Autorità saudita per la concorrenza approva l’acquisizione di Activision Blizzard da parte di Microsoft

Questo è un nuovo passo verso l’arrivo di Activision Blizzard nelle mani di Microsoft. Annunciato all’inizio di quest’annoL’acquisizione sembra andare bene con l’annuncio di domenica. Questo articolo ci arriva da un semplice tweet della GAC ​​(Autorità generale per la concorrenza) in Arabia Saudita.

L’Autorità Generale per la Concorrenza nel Regno dell’Arabia Saudita comunica di non opporsi al completamento del processo di concentrazione economica tra:
-Microsoft Corporation
Activision Blizzard, Inc.

Per ora, Microsoft sembra attenersi al suo programma esteso di circa un anno e mezzo. in Aprile, I contributori di Activision Blizzard hanno già convalidato il progettoil cui completamento è previsto entro la fine del primo semestre 2023.

Tuttavia, alcune insidie ​​possono ancora sconvolgere i progetti di Phil Spencer. Altre autorità garanti della concorrenza devono ancora prendere una decisione sull’acquisizione, una procedura che potrebbe richiedere diversi mesi. La FTC (Federal Trade Commission) degli Stati Uniti Il progetto è ancora allo studio. Anche l’Unione Europea, il Regno Unito, il Brasile e altri paesi devono trasmettere le loro decisioni.

Allo stesso tempo, la domanda umana viene posta regolarmente. Activision Blizzard, qualche mese fa, è stata oggetto di accuse rivolte anche ai suoi vertici. Come richiesto dagli azionisti Pubblicare una relazione annuale sui potenziali casi di molestie. Questo argomento è stato particolarmente seguito dopo le notizie degli ultimi anni in tutto lo studio.

sebbene, Compratore ancora assicurato qualche mese fa per essere sicuro. Di certo, questo nuovo passaggio rassicurerà Microsoft in questa situazione, in attesa di altri annunci simili.

READ  La campagna "Je lis Québécois" continua

You May Also Like

About the Author: Adriano Marotta

"Pluripremiato studioso di zombi. Professionista di musica. Esperto di cibo. Piantagrane".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.