L’Austria affronterà l’Italia agli ottavi di finale

L’Austria si è qualificata ai playoff del Campionato Europeo battendo l’Ucraina (1-0) lunedì a Bucarest. La scelta di Franco Foda incontrerà l’Italia a Londra sabato per un posto nei quarti di finale della competizione.

L’Austria si è qualificata per gli ottavi di finale del Campionato Europeo dominando l’Ucraina (1-0) a Bucarest lunedì. La vittoria permette ai partner austriaci di “Gulidor” del vulcano Marko Arnautovic, al rientro dopo aver scontato una partita di squalifica per insulti, di rubare il secondo posto nel girone C agli ucraini. L’Austria affronterà l’Italia ad Amsterdam negli ottavi di finale il 26 giugno. In attacco, l’Olanda di Memphis Depay è rimasta in testa al girone degli intoccabili dopo la terza vittoria (3-0) in altrettante partite, contro la Macedonia del Nord.

Questo duello tra Ucraina e Austria prometteva di accendere la scintilla con il caldo trio di attaccanti dello Zberna, composto dai marcatori Andrei Yarmolenko e Roman Yarimchuk (due gol ciascuno) e dal padrone di casa Ruslan Malinovsky. Ma tutti sono rimasti delusi, a cominciare dal giocatore dell’Atalanta, troppo trasparente per restare in campo, sostituito all’intervallo dal suo allenatore. Molto timidi (4 tiri, 1 in porta), gli austriaci hanno dominato l’Ucraina in tutte le aree di gioco, soprattutto al centro. Menzione speciale a Grelic e Schlager a centrocampo.

Il blues ne beneficia

Più offensiva (18 tiri), l’Austria passa subito in vantaggio e potrebbe avanzare più ampiamente dopo il gol di Baumgartner (21). Arnautovic, due volte (42, 45), sbaglia il gol o tira con molta calma davanti a Boschan. Possibilità che la selezione avrebbe potuto far pentire Franco Foda quando ha perso il controllo della partita, colpita fisicamente, a metà del secondo tempo, cedendo più posizioni. Poi occasioni chiare, con questa importante reazione di Bachmann interrotta, davanti a Liner (62° posto), oltre a questo pericolosissimo cross di Yarimchuk (88° posto).

READ  Erdogan denuncia la mancanza di rispetto per Mario Draghi

Questo primo risultato ha reso il lavoro della squadra francese, che punta a qualificarsi per la fase a eliminazione diretta. Per assicurarsi di arrivare a questa fase della competizione finendo terzi, nel peggiore dei casi, i Blues hanno dovuto contare sulla vittoria dell’Ucraina o dell’Austria. Fu quest’ultimo a fornirgli il servizio. In serata le sconfitte della Finlandia contro il Belgio (2-0) e della Russia contro la Danimarca (1-4) sono state l’ultima conferma della qualificazione dei Blues.

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *