L’attività fisica è molto efficace contro le neuropatie indotte dalla chemioterapia (e non solo)

L’attività fisica è molto efficace contro le neuropatie indotte dalla chemioterapia (e non solo)

I pazienti che traggono beneficio da sessioni di esercizio adeguate sperimentano questo effetto collaterale invalidante e talvolta persistente molto meno frequentemente.

Anemia, nausea, dolore, stanchezza estrema… Le persone affette da cancro sono in una buona posizione per sapere che la chemioterapia non è solo divertente. Un effetto collaterale particolarmente invalidante di questi trattamenti aggressivi è la neuropatia periferica. Questo danno ai nervi delle estremità, a partire dai piedi e/o dalle mani, si manifesta con perdita di sensibilità, formicolio, scossa elettrica o sensazione di bruciore o addirittura difficoltà a camminare. Molti farmaci profilattici sono stati testati per cercare di ridurre la comparsa di questo effetto collaterale, ma nessuno ha dimostrato di essere veramente efficace. Ma il Stare Pubblicato in JAMA Medicina Interna È stato appena dimostrato che l’attività fisica adattata sarà efficace nel prevenire questo effetto indesiderato.

“Sappiamo da tempo che l’attività fisica fa bene alla salute generale di tutti, ma migliora anche la sopravvivenza…

Questo articolo è destinato agli abbonati. Ti resta l’86% da scoprire.

Vendita lampo

1 euro al mese per 3 mesi. Senza obbligo.

Già iscritto? registrazione

READ  I Neanderthal comunicano nello stesso modo in cui lo facciamo noi

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *