L’apparizione discreta di Chaisselin Colby con Tolone

Il campione del mondo sudafricano ha esordito venerdì con la squadra RCT, contro gli italiani Zebri nella Challenge Cup (28-14).

Un inizio atteso da tempo. E scrutalo da vicino. La star sudafricana Chaseline Colby ha giocato la sua prima partita con il Tolone contro l’italiano Zebri, venerdì, nella seconda giornata della Challenge Cup. Trasferitosi da Tolosa in estate, gli Springboks l’hanno occupata in autunno e poi si è infortunato alla gamba al ritorno, il campione del mondo ha agguantato l’ala, mettendo per la prima volta piede in campo. Il pubblico è nel Var. È venuto in massa alla grande apparizione della sua recluta stellare.

E presto la batteria elettrica sudafricana è andata in bagno. Dal terzo minuto Springbok ha toccato la sua prima palla, ricevendo una candela italiana. Quindi ha cercato di sollevare un aumento lungo la cucitura, ma ha messo uno dei suoi piedi in contatto. Successivamente, i campioni di Francia (2019, 2021) ed europei (2021) con il Tolosa hanno provato a realizzare alcuni tiri rari, sia giocando con i calci che con gli aumenti. Ma, dopo l’infortunio, non è stato in grado di esprimere appieno la sua devastante velocità e supporto. Ha toccato solo 3 palloni nel primo tempo.

Alla domanda prima della partita sul ritorno di Colby alle competizioni, l’allenatore della RCT Frank Azema ha spiegato:Come sempre quando torni da un infortunio, la competizione aiuta a trovare livelli extra e ti aiuta a superarli. Ma non è il ragazzo che scopre la concorrenza. Gioca alle migliori competizioni del mondo.E insistenza:Ma quando torni da un infortunio, c’è sempre un certo stress. Bisogna vedere come riesce a mollare i primi palloni, i primi contatti e i primi scontri.E il campione del mondo non è apparso scoraggiato o in riserva.

READ  Donne di Francia XV: l'Inghilterra è una grande sfida nella finale del torneo

Sostituzione in centro

Ma nel Tolone, sul quale i Transalpin si battono (14-7 nell’intervallo), Kolbe ha finalmente qualche palla da mangiare. In diverse occasioni venne ad aiutare a pulire i piatti. Di ritorno dallo spogliatoio, con dentro Emeric Locke, il sudafricano si è messo al centro dell’attacco di Farr. E nel 43e Minute, ben servito sulla sua fascia, crea la sua più grande occasione ma la difesa italiana ci cade e lascia cadere il pallone. Poi, in uno sfondamento in campo, dove ha rotto il primo placcaggio, è stato colpito in modo pericoloso da Pierre Bruno che ha subito preso un cartellino giallo (64).

Se la sua prima uscita con i suoi nuovi colori si concludesse con una vittoria, non tutto sarebbe perfetto per RCT. Lontano da questo. Cheslin Kolbe avrà pochissimo tempo per rimettersi in piedi e ritrovare la pienezza delle sue risorse. Il team di Tolone dovrà acquisire controllo e competenza.

You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *