La morte del glorioso attaccante italiano Gianluca Vialli

La morte del glorioso attaccante italiano Gianluca Vialli

IOUno dei più grandi nomi del calcio degli anni '90, l'ex attaccante della nazionale italiana Gianluca Vialli, che da diversi anni combatteva contro un cancro al pancreas, è morto all'età di 58 anni, ha annunciato venerdì 6 gennaio il suo ex club, proveniente dalla Sampdoria Genova. .

“Sarai ricordato come un ragazzo e un attaccante implacabile”, ha scritto il club sul suo sito. L'ex nazionale italiano si è distinto soprattutto con la maglia del club genovese, dove ha vinto lo scudetto (1991) e la Coppa delle Coppe (1990), oltre a raggiungere la finale di Champions League (1992). È stato anche assistente dell'allenatore italiano Roberto Mancini durante la vittoria della Nazionale agli Europei 2021.

“È un compagno di viaggio indesiderato, ma devo andare avanti […]“Senza mai arrendersi, sperando che si stancasse e mi lasciasse vivere a lungo”, ha detto Vialli a proposito della sua malattia in un documentario trasmesso su Al-Rai nel 2021.

59 partite internazionali con l'Italia

Oltre alla Sampdoria, Gianluca Vialli ha vestito anche i colori della Juventus (1992-1996), poi del Chelsea (1996-1999), dove ha continuato ad arricchire il suo palmares, con vittorie in Champions League (1996) e Coppa UEFA. . (1993) con i Bianconeri, e la Coppa delle Coppe ancora con il Chelsea nel 1998.

Con la Nazionale (59 partite internazionali, 16 gol), Gianluca Vialli ne ha guadagnati 3H Il quattro volte campione del mondo si qualificò ai Mondiali del 1990 in casa e raggiunse le semifinali di Euro 88. L'account Twitter del quattro volte campione del mondo gli ha reso omaggio: “Zhao Gianluca, ti ricorderemo per sempre”.

READ  Quando svanisce la magia di Martin St. Louis?


You May Also Like

About the Author: Fina Lombardi

"Fanatico della cultura pop. Ninja zombi estremo. Scrittore professionista. Esperto di Internet".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *