La Germania potrebbe seguire l’esempio dell’Italia vietando ChatGPT

Il 31 marzo, a causa in particolare delle preoccupazioni sulla sicurezza dei dati personali, l’Italia è diventata il primo paese al mondo a bloccare – temporaneamente – la chat AI ChatGPT. In un comunicato stampa, l’autorità italiana ha notato che Chat ha GPT “Il 20 marzo ha subito la perdita dei dati relativi alle conversazioni degli utenti e delle informazioni relative agli abbonati paganti del rispettivo servizio”. L’autorità ha anche incolpato il robot “La mancanza di un memorandum informativo per gli utenti i cui dati sono raccolti da OpenAI, ma soprattutto la mancanza di una base giuridica che giustifichi la raccolta e l’archiviazione di dati personali in grandi quantità, con l’obiettivo di far funzionare la piattaforma da parte degli algoritmi”.

La Germania sta per fare lo stesso con un divieto chiacchierata Il responsabile della protezione dei dati del paese ha detto per motivi di sicurezza delle informazioni personali. Questa settimana, il Commissario tedesco per la protezione dei dati, Ulrich Kelber ha detto al giornale Handelsblatt che il suo Paese potrebbe prendere spunto dal recente divieto di ChatGPT in Italia e intraprendere azioni simili annunciando ” Tale procedura è possibile anche in Germania.” Questo rientra nella giurisdizione di ciascuno degli stati federali del paese, ha aggiunto. Signor Kelper Gli organizzatori tedeschi hanno affermato di aver contattato le loro controparti italiane dopo il divieto del paese.

Non sono sicuro che vada come una lettera per posta. In Italia, alcuni hanno criticato questa decisione, il vice primo ministro del Paese, Matteo SalviniFrancamente, lo era ipocrisia Perché anche altre piattaforme hanno problemi di privacy e raccolta dati. Quindi una decisione simile potrebbe essere accettata altrettanto male in Germania.

READ  Jean-Baptiste Santoll e Nicolas Nikoff, due francesi in prima linea in Ferrero

You May Also Like

About the Author: Malvolia Gallo

"Appassionato di alcol. Piantagrane. Introverso. Studente. Amante dei social media. Ninja del web. Fan del bacon. Lettore".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *