La dolce metà d’Italia che ti immerge nella storia dell’immigrazione italiana in Belgio

Il conduttore e lo specialista reale hanno espresso la sua fiducia nel suo amore per l’Italia e nei programmi speciali che presenterà in occasione della settimana italiana su RTBF.

I media RTBF, compreso VivaCité, sono coperti di verde, bianco e rosso con programmi speciali dal 26 maggio al 9 giugno per onorare la comunità italiana che vive in Belgio. 75 anni fa, l’immigrazione italiana nella pianura iniziò di comune accordo ‘Uomini contro il carbone’ Ha avuto luogo il 23 giugno 1946 tra i due paesi.

Se non è originariamente italiano, Patrick Weber Conosce bene il paese delle scarpe da quando ci vive in parte da diversi anni. Il conduttore ti riporta alle tue radici con tre documentari in Ora della favola Su La Une E in una discussione sul contributo di questa migrazione in Belgio in non è finita Su VivaCité.

Film d’animazione sul contributo dell’Italia al Belgio

Ora della favola Ti offre un’immersione nel tempo per riassumere 75 anni di storia e scambi con immigrati italiani, attraverso diverse angolazioni: L’angolo della regina Paula con il documentario Paula, le parole della regina Il 28 maggio dalle 22:25 Palace and Singer Rocco Granata Con il film Marina a partire dal Stijn Conynx, una donna ioTacchi con Addio, ciao, oh amore 4 giugno dalle 20:25

per Patrick Weber, Questa scelta “Evita i cartoni animati o facilita” Mentre porta la sua parte di sentimenti allo spettatore. “Ci sono momenti in questi film in cui ho le lacrime agli occhi. Allo stesso tempo, ci sono momenti in cui ridi e vuoi cantare. Li attraversi. Gamma di sentimenti Conferma al facilitatore. “Penso che Tutti possono trovare il proprio account Fa notare, riferendosi alle numerose testimonianze di donne in Addio, ciao, oh amore E ha fatto un film sulla regina Paula, Miglior film girato su di lei. Marina Nel frattempo lo ha lasciato senza parole. “Parla di persone che arrivano in Belgio in situazioni complicate. Facciamo loro promesse che non sono state mantenute, sono accolte male e affrontano il razzismo, e nonostante tutto, arrivano ad amare questo paese, a realizzare il loro sogno in questo modo. A cantante è stato in grado di farlo. “.

Di conseguenza, diversi punti di vista, ma tutti hanno lo stesso obiettivo, sono di evidenziare il contributo culturale dell’Italia al Belgio:

È una grande storia vista con gli occhi della gente: è una storia molto intima, e siamo consapevoli di tutta la ricchezza che l’Italia ha portato al nostro Paese.

“C’è stato uno scambio importante: abbiamo sempre parlato di musica e cucina, ma è molto più ampio di così”..

Discussione sull’immigrazione italiana da ieri ad oggi

Patrick Weber commenterà anche questa migrazione su non è finita, Accompagnato da quattro briefing “Dalla sua famiglia dall’immigrazione italiana” : Alda Dalla valle Un’infermiera è molto attiva nel sostenere gli infermieri, Demetrio Scalliola Redattore capo SudpressE il Michele Donatangelo Avvocato e Mirjana Frattarola Giornalista e traduttore.

READ  Gruppo TF1: pubblico settembre 2021

Lo spettacolo si svolgerà in un luogo designato, il ristorante Louviérois Mensa italiana. Queste caserme furono costruite nel 1946-1947 per ospitare Palazzo Italiani che sono uno degli ultimi luoghi a testimoniare questa migrazione.

La presentazione tratterà come di consueto discussioni di attualità, ma cercherà anche di definire cosa ha portato l’immigrazione italiana in Belgio, invitando sempre gli ascoltatori a condividere il loro pensiero. “Questi informatori hanno fatto il loro posto nella società belga e hanno mantenuto questo legame con l’Italia. Cercheremo di capire perché”. Mostrato Patrick Weber.

Il risultato della doppia immigrazione in Belgio

Esperto della proprietà e della storia dell’RTBF, Patrick Weber analizza il mix introdotto da questa migrazione di massa in Belgio.

C’è sempre in questo processo migratorio pieno di speranza e bellezza ma fa anche parte della tristezza e della tragedia.

“Le persone sono costrette a lasciare la loro terra e non vogliono. Devono costruirsi un’altra vita, e d’altra parte fa parte di qualcosa di nuovo”. Avviso. “In questo caso, Abbiamo creato l’italiano e il belga : Un italiano che instaura rapporti culturali con il suo Paese, ma sta comunque costruendo qualcosa di nuovo. Ci sono tutti gli artisti, ovviamente, dal lato culinario. Penso che ci siano anche punti in comune tra noi e l’Italia, che non sono sempre belli: instabilità politica, governi che si susseguono abbastanza velocemente, Nord e Sud che si uniscono. Sostiene “.



2 foto





© Jean-Michel Bell

Arriva Paula, un raggio di sole

Patrick Weber Fornisce anche la sua analisi dell’arrivo di un italiano che gli sta a cuore: Paula, che sposò il futuro Alberto II nel 1959. Il suo arrivo è il primo. “I raggi del sole” Nella monarchia grigia.

“La monarchia non ha portato cose gioiose per molto tempo: ci fu la morte della regina Astrid nel 1935, la seconda guerra mondiale, l’esilio di re Leopoldo III, il suo ritorno, la questione reale e Bowdoin che divenne re quando non era re . Vuoi diventarlo. Erano anni. Troppo complicato per la monarchia in Belgio. “ Il padrone di casa, che è anche uno storico dell’arte, ricorda. “Ad un tratto, L’arrivo di Paula ha portato un piccolo sogno, leggerezza. È stata anche una grande variazione perché gli italiani sono venuti da noi per lavorare nelle miniere. Le condizioni di lavoro erano molto difficili e disumane e lei è diventata una principessa. Sono mondi diversi, ma nonostante tutto, penso in quel momento, fosse importante per l’orgoglio degli italiani, poi i belgi furono felici di vivere un evento positivo ”..

Innamorato dell’Italia

Oltre all’aspetto storico, questa settimana italiana è nel cuore di Patrick Weber perché è anche lui alla guida della Dolce Vita. Per i suoi studi di storia dell’arte e archeologia, l’animatore di 55 anni si è recato regolarmente in Italia. Alla fine si stabilì in parte a Roma. “Ho fatto amicizia, ho imparato la vita, ho imparato l’italiano, ho cucinato e commercializzato come gli italiani”..

Era appassionato dell’Italia in tutti i suoi aspetti: lingua, cinema, canto, cibo, arte, natura, insomma amore a prima vista. “Tuttavia è assurdo da dire Mi sono davvero innamorato di questo paese.

E indovina dove andrà in vacanza l’ospite? In Italia ovviamente! “Torno a casa a Roma. Quest’anno vado anche a fare una passeggiata sul versante calabrese”.. Sapendo che la scarpa è quasi come la sua tasca, ti consiglia persino Una meta italiana sconosciuta: l’isola di Procida Di fronte a Napoli, anche il sito di diversi film. “È un’isola che amo molto. L’ho scoperta tre o quattro anni fa e da allora ci sono tornato. È un turista, ma non è Capri. La vista sul Golfo di Napoli è bellissima e io ama lo stato dalla mente lì “..

Settimana Italiana dal 26 maggio al 9 giugno su tutti i media RTBF, con Ora della favola Sull’immigrazione italiana venerdì 28 maggio e 4 giugno dalle 20:25 a La Une e non è finita 2 giugno dalle 18 alle 19:30 al VivaCité.

le notizie

Ricevi ogni venerdì mattina eventi, competizioni e notizie su Vivacity.

Ebbene non compaiono più x

You May Also Like

About the Author: Drina Lombardi

"Analista. Creatore. Fanatico di zombi. Appassionato di viaggi. Esperto di cultura pop. Appassionato di alcol."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *